Zuppa alla Pavese, guida

(Pavia)ore 11:27:00 del 11/02/2017 - Categoria: , Cucina

Zuppa alla Pavese, guida
Mettete in forno scaldato a 150 gradi per 5 minuti, poi servite la Zuppa alla Pavese ben calda.

La zuppa alla pavese, sapore di piatti antichi, quelli che nascevano dai pochi ingredienti a disposizione...magari un ovino regalato dalla gallina, del buon brodo...di carne o verdura a seconda della disponibilità e del pane, anche raffermo che fresco c'era una volta a settimana!

Zuppa alla pavese, il nome dice tutto, di origine lombarda, in particolare della zona di Pavia sembra che nacque dalla necessità di rifocillare niente popo' di meno che Francesco I di Francia, una volta preso prigioniero nella Battaglia di Pavia

A volte una ricetta non è solo un piatto da gustare nella quotidianità o per un'occasione speciale, ma è una storia, raccontata che si sviluppa tra i fornelli e la tavola. Come quella della zuppa alla Pavese, un piatto di origine contadina: la leggenda vuole che una contadina di una cascina della zona, per sfamare Francesco I di Francia sconfitto in battaglia dai Lanzichenecchi e fatto prigioniero, mise insieme gli ingredienti di cui disponeva, ovvero uova, pane raffermo e un pò di brodo di gallina. Una volta tornato in Francia Francesco I non dimenticò quella pietanza molto semplice e rustica che divenne molto celebre nei secoli.

Ingredienti

Uova 4 Pancarrè 4 fette Brodo di carne 1 l Burro 40 g Grana padano 40 g

Preparazione

Per la preparazione della zuppa Pavese è necessario preparare del brodo di carne, almeno un litro.

Nel frattempo sciogliete il burro in un tegame, aggiungete le fette di pane, alle quali avrete tolto il bordo scuro, e fatele dorare da ambo il lati; al termine disponetene una in ogni piatto fondo, o meglio ancora in una terrina che possa essere messa in forno.

Su ogni fetta rompete un uovo cercando di tenere unito il tuorlo, cospargete con un paio di cucchiai di grana padano, versate poi un mestolo di brodo caldo.

Mettete in forno scaldato a 150 gradi per 5 minuti, poi servite la Zuppa alla Pavese ben calda.

Scritto da Carla

NEWS CATEGORIA
Casarecce con pesto alla siciliana, guida passo passo
Casarecce con pesto alla siciliana, guida passo passo
(Pavia)
-

Servite le casarecce con pesto alla siciliana immediatamente, guarnendo il piatto con qualche foglia di basilico e qualche pinolo intero.
Le casarecce con pesto alla siciliana sono un ottimo primo piatto che ricorda i...

Hamburger all'italiana, guida
Hamburger all'italiana, guida
(Pavia)
-

Spostare la carne su un piatto per farla raffreddare leggermente e lasciare riposare per 5 minuti. Nel frattempo, tostare leggermente i panini.
C’è a chi piace ascoltare il rumore della pioggia, con le tapparelle mezze...

Ecco l'OLIO piu' salutare anche ad alte temperature
Ecco l'OLIO piu' salutare anche ad alte temperature
(Pavia)
-

L'olio extravergine di oliva usato in cottura o per friggere è salutare o no? Alcuni ricercatori australiani ne sono convinti: questo tipo di olio è il più sicuro e il più stabile anche se utilizzato a temperature elevate, dissipando il mito comune sulla
L'olio extravergine di oliva usato in cottura o per friggere è salutare o no?...

Pasta con tonno fresco, guida
Pasta con tonno fresco, guida
(Pavia)
-

Una volta pronta la pasta al tonno fresco si consiglia di consumare subito.
State cercando un piatto fresco per questa estate? Qualcosa che non sia troppo...

Cartocci di pizza, guida
Cartocci di pizza, guida
(Pavia)
-

Scegliete il tipo di condimento che preferite in base ai vostri gusti e alla stagionalità! Se invece volete dorare maggiormente la superficie allora potete provare a spennellare la superficie della pasta di pizza con un tuorlo o con della panna prima di i
Quante volte avete ordinato la pizza perché troppo stanchi per cucinare? Con la...




Network ItalianoSveglia
Italiano Sveglia
Blog Italiano
Blog Notizie
Giornale di Oggi
Informarsi
Italia Blog
Leggendo
Notiziario Italiano
Notizie Blog
Notizie di Oggi
Notiziario Italiano | Contatti | Sitemap articoli

2013 Notiziario Italiano - Tutti i diritti riservati