Vi dimostriamo che non siamo andati sulla luna!

LA SPEZIA (La Spezia)ore 12:22:00 del 19/12/2014 - Categoria: Denunce, Editoria, Scienze, Sociale

Vi dimostriamo che non siamo andati sulla luna!
Vi dimostriamo che non siamo andati sulla luna! | L'analisi di Italiano Sveglia

Facciamoci queste domande: come mai nei filmati dell’uomo che andò sulla luna la polvere non disegna volute? È un fenomeno che può accadere solo nel vuoto! Come mai tutti i radiotelescopi dell'epoca, anche amatoriali, hanno confermato che le trasmissioni provenivano dalla Luna? Come mai gli astronauti saltellavano? È un fenomeno che può accadere solo a gravità ridotta. Come mai le sonde che si sono avvicinate alla Luna hanno fotografato il punto di atterraggio con tanto di orme e LEM? Come mai delle centinaia di persone coinvolte nessuna ha mai "confessato"? Come mai sono stati riportati campioni di roccia lunare, tuttora liberamente esaminabili dai geologi come conferma? Come spieghiamo la miriade di foto impossibili da creare all'epoca?

Ci sono due possibilità: la prima è che veramente siamo andati sulla Luna; la seconda, invece, è che è stato allestito un set cinematografico in orbita attorno alla Luna mentre una sonda automatizzata allunava e, con un robot dotato di piedi disegnava delle orme umane. Successivamente la sonda abbandonava sulla Luna il finto rover e prelevava campioni di roccia lunare, riportandoli poi a Terra di nascosto. Sinceramente, se avessero fatto così, farebbero meglio a dirlo, l'impresa sarebbe decisamente più complessa che andare sulla Luna!

Altre tesi complottiste: sulla luna non c'è vento, eppure quando l’astronauta piantò la bandiera essa si muoveva intensamente proprio come se soffiasse un forte vento; lo sbarco secondo la NASA avvenne sulla parte della Luna rivolta verso la Terra, quindi la parte illuminata e ben visibile da tutti i telescopi. Eppure mai nessuno strumento ottico ha mai visto la bandiera che hanno piantato, i veicoli che hanno abbandonato lassù o lo sbarco stesso; esistono aree sotto controllo della NASA che servono da centri di simulazione per eventuali sbarchi su pianeti come Marte o satelliti come la Luna. Queste zone le han fatte vedere in un documentario su Discovery Channel ed esistono dagli anni sessanta. Credeteci quando vi diciamo che sembrava davvero di stare su un altro pianeta.

Le due superpotenze temevano che l'avversaria potesse fondare una base missilistica sulla Luna per bombardare l'altra e allora l'America, che era indietro rispetto all’Unione Sovietica, non badò a spese per recuperare il gap e si mostrò anche disposta a rischiare qualche incidente dato che a quei tempi la Tecnologia, rispetto a quella di oggi, era piuttosto approssimata e quei viaggi erano proprio degli azzardi. Oggi ci potremmo andare in tutta sicurezza ma sempre a costi molto alti e senza avere dei veri ritorni a breve termine. Non c'è più neanche la motivazione militare e così si temporeggia. E voi, da che parte state?

Scritto da Gerardo

NEWS CATEGORIA
Il Robin Hood ITALIANO: rubava ai ricchi per aiutare il popolo
Il Robin Hood ITALIANO: rubava ai ricchi per aiutare il popolo
(La Spezia)
-

Il 17 Maggio 2018 si è spento un eroe italiano rimasto pressoché sconosciuto al grande pubblico: Era l'Italia dei primi anni del secondo dopoguerra.
Il 17 Maggio 2018 si è spento un eroe italiano rimasto pressoché sconosciuto al...

GLI ITALIANI SBORSANO 1 MILIARDO DI EURO PER LE BASI USA
GLI ITALIANI SBORSANO 1 MILIARDO DI EURO PER LE BASI USA
(La Spezia)
-

L’Italia non ha proprio più alcuna sovranità. Attualmente sono operativi ben 59 avamposti di guerra nel belpaese – che peraltro inquinano più delle maggiori industrie letali – sotto la bandiera United States of America e il vessillo NATO.
L’Italia non ha proprio più alcuna sovranità. Attualmente sono operativi ben 59...

Meta' della RICCHEZZA MONDIALE in mano a soli 8 UOMINI
Meta' della RICCHEZZA MONDIALE in mano a soli 8 UOMINI
(La Spezia)
-

Un pugno di uomini posseggono la ricchezza di oltre metà della popolazione mondiale, secondo un’analisi di Oxfam, la confederazione internazionale specializzata in aiuto umanitario e progetti di sviluppo.
Un pugno di uomini posseggono la ricchezza di oltre metà della popolazione...

AFFITTOPOLI PD: canoni EVASI e sedi NON PAGATE
AFFITTOPOLI PD: canoni EVASI e sedi NON PAGATE
(La Spezia)
-

Nella lista dei morosi negli immobili gestiti da Mm ci sono parecchi inquilini «amici» facilmente reperibili
Oltre un milione di affitti non pagati. Come ha anticipato ieri il Giornale, a...

Inquinamento responsabile per il 16% dei decessi mondiali
Inquinamento responsabile per il 16% dei decessi mondiali
(La Spezia)
-

Il report presenta soluzioni e suggerisce come risolvere il problema.
Bruce Lanphear, professore di Scienze della salute della Simon Fraser...




Network ItalianoSveglia
Italiano Sveglia
Blog Italiano
Blog Notizie
Giornale di Oggi
Informarsi
Italia Blog
Leggendo
Notiziario Italiano
Notizie Blog
Notizie di Oggi
Notiziario Italiano | Contatti | Sitemap articoli

2013 Notiziario Italiano - Tutti i diritti riservati