Vaccini, UCCISA LA DEMOCRAZIA: Mandanti ed esecutori ,come al solito, la faranno franca.

(Genova)ore 20:40:00 del 22/07/2017 - Categoria: , Denunce, Nuove Leggi, Salute

Vaccini, UCCISA LA DEMOCRAZIA: Mandanti ed esecutori ,come al solito, la faranno franca.
Vaccini, Senato approva decreto: sanzioni abbassate, monodose, niente farmacie, obbligatori da 12 a 10.

Vaccini, Senato approva decreto: sanzioni abbassate, monodose, niente farmacie, obbligatori da 12 a 10.

Rivendichiamo l'inviolabilità del nostro corpo ed il divieto di introdurvi sostanze estranee senza il nostro consenso.

Non siamo di certo noi a rivendicare la libertà di fare qualcosa agli altri o impedire qualcosa agli altri, ma sono Pd/Big Pharma che rivendicano la loro possibilità/libertà di costringerci a bucare noi e i nostri figli per inserirci il loro liquido

La perdita della patria potesta'.Vi rendete conto a che livelli di idiozia erano giunti questi qua nel loro delirio para scientifico.Adesso e' un po' meglio ,ma si tratta sempre di una pessima legge a fronte di nessuna emergenza ne' epidemia.Se volete che questa ministra non imponga piu' decisioni assurde sulle vostre vite sapete come fare alle prossime elezioni.Vedremo.

Dieci e non dodici vaccini obbligatori per iscrivere i bambini a scuola, la possibilità di prenotarli in farmacia (ma non di farli come chiedeva il senatore di Fi che è pure presidente dell’ordine farmacisti), poi sanzioni più basse e nessuna minaccia alla patria potestà per chi non rispetta la norma. Ma anche l’introduzione delle formulazioni monocomponenti per chi è già immunizzato. Palazzo Madama ha dato il via libera al decreto Lorenzin con una lunga serie di modifiche che adesso dovranno passare all’esame della Camera. 171 i voti a favore, 63 quelli contrari, mentre 19 senatori si sono astenuti. Il provvedimento deve essere convertito in legge entro il 6 agosto. “Il decreto esce cambiato ma non depotenziato”, ha commentato la ministra della Salute Beatrice Lorenzin. Mentre il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni ha twittato: “Passo avanti per la tutela della salute degli italiani”. Durante le dichiarazioni di voto della mattinata, il senatore di Ala Vincenzo D’Anna, dopo diversi richiami, è stato espulso dal presidente di turno Rosa Maria Di Giorgi. Il parlamentare intervenendo ad alta voce in una discussione tra il presidente del suo gruppo, Lucio Barani, e Paolo Romani di Forza Italia, impediva alla senatrice Cecilia Guerra di Mdp di proseguire il suo intervento. I verdiniani di Ala hanno votato a favore del provvedimento pur definendolo “pessimo”.

Scritto da Carmine

NEWS CATEGORIA
SI TAV - Salvini sta con i partiti che hanno sfasciato l'Italia
SI TAV - Salvini sta con i partiti che hanno sfasciato l'Italia
(Genova)
-

Non mi interessa quello che racconti, non voglio nemmeno sentirlo. Così è Torino, con chi ripete – per la milionesima volta – che la linea ferroviaria Tav Torino-Lione sarebbe un doppione inutile della linea esistente, deserta
Non mi interessa quello che racconti, non voglio nemmeno sentirlo. Così è...

Olio Extravergine Italiano: nuova TRUFFA ai danni dei consumatori
Olio Extravergine Italiano: nuova TRUFFA ai danni dei consumatori
(Genova)
-

Extravergine, davvero per chiamarlo Italico basterà il 50% di olio italiano?
Le voci corrono da tempo e in questi giorni starebbero per prendere corpo:...

L’opera di distruzione della sinistra ad opera dei relitti del PD e' ormai completata!
L’opera di distruzione della sinistra ad opera dei relitti del PD e' ormai completata!
(Genova)
-

Chi ha dai 50 anni in su ha potuto conoscere solo la fase conclusiva del PCI o della DC.
Chi ha dai 50 anni in su ha potuto conoscere solo la fase conclusiva del PCI o...

2018: una GUERRA ha causato 40 milioni di morti. LO SAPEVI?
2018: una GUERRA ha causato 40 milioni di morti. LO SAPEVI?
(Genova)
-

È la guerra contro la vita umana nascente
Il 2018 si è da poco concluso e numerosi e diversificati sono stati i bilanci...

Come mai in Italia non e' vietata l'apologia di COMUNISMO?
Come mai in Italia non e' vietata l'apologia di COMUNISMO?
(Genova)
-

In questi giorni in cui si ricomincia a parlare di leggi contro i simboli del fascismo, più d’uno si è chiesto perché analoga sorte non tocchi anche ai simboli del comunismo.
Fa semmai un po’ più di rabbia la costante apologia dei crimini legati alle...




Network ItalianoSveglia
Italiano Sveglia
Blog Italiano
Blog Notizie
Giornale di Oggi
Informarsi
Italia Blog
Leggendo
Notiziario Italiano
Notizie Blog
Notizie di Oggi
Notiziario Italiano | Contatti | Sitemap articoli

2013 Notiziario Italiano - Tutti i diritti riservati