THANK YOU RENZI: ITALIA ULTIMA IN UE PER CRESCITA. Grecia e Romania MEGLIO DI NOI

(Cagliari)ore 19:13:00 del 18/05/2018 - Categoria: , Denunce, Economia

THANK YOU RENZI: ITALIA ULTIMA IN UE PER CRESCITA. Grecia e Romania MEGLIO DI NOI
Sembra di essere tornati al 2011, a quando Berlusconi aveva trascinato l'Italia sull'orlo del default. Ora ci risiamo.

Sembra di essere tornati al 2011, a quando Berlusconi aveva trascinato l'Italia sull'orlo del default. Ora ci risiamo. Lo spread non è ancora esploso a quei livelli ma i dati presentati oggi dal commissario Moscovici pongono il nostro Paese in una situazione a dir poco critica.

Per capirlo basta vedere la mappa (vedi sopra) che si staglia alle spalle di questo ennesimo burocrate agli Affari Economici della UE. L'Italia è l'unico Paese dell'Unione "marchiato" con un colore viola più scuro. Significa che è il malato più grave dell'Europa intera. Questa in soldoni l'eredità di Renzi dopo 2 anni e mezzo passati a sfanculare l'economia e a perdere tempo dietro a riforme assurde e stupide cassate da Consulta (legge elettorale, riforma P.A. ecc) o cittadini attraverso il referendum costituzionale del 4 dicembre 2016.

In breve: l'Italia è l'unico Paese che nel 2017 se tutto va bene crescerà mano dello 0.1% del Pil, mentre nel 2016 il debito è salito al 133.3% del Pil (+0,2%).

Per intenderci: la Grecia, che fino all'anno scorso era l'unica sotto di noi per aumento Pil, crescerà il triplo di noi (il 2,7%) e la Romania nientemeno che cinque volte tanto (4,4%). La media UE è il doppio dell'Italia, che sta letteralmente sprofondando nella melma deflattiva per colpa di disoccupazione, banche, corruzione e incertezza politica. Nel 2018 gli scenari saranno pressoché identici.

E guai a dire che Grecia e Romania (o Spagna e Portogallo) crescono perché partivano da valori di reddito pro capite più bassi dei nostri. Infatti l'Italia è superata anche da chi aveva pil più elevati, come la Francia, la Germania, il Lussemburgo, il Belgio, l'Olanda e tutti gli altri.

Da: QUI

Scritto da Luca

NEWS CATEGORIA
Vitalizi in Sicilia? 18 milioni l'anno. E li incassano gli eredi degli ex deputati
Vitalizi in Sicilia? 18 milioni l'anno. E li incassano gli eredi degli ex deputati
(Cagliari)
-

Dopo la Camera dei deputati anche l’Assemblea regionale siciliana. Il Movimento 5 stelle ha presentato una proposta di delibera all’ufficio di presidenza per tagliare i vitalizi sull’isola.
Dove per la verità erano stati aboliti già nel 2012, quando i deputati regionali...

Juventus IN ROSSO, 280 milioni di debiti
Juventus IN ROSSO, 280 milioni di debiti
(Cagliari)
-

Un’operazione da 340 milioni e manca ancora la commissione per Mendes. I costi sono già aumentati con gli ultimi acquisti, la gestione si è un po’ stressata
La domanda è sempre la stessa: come farà la Juventus a consentirsi l’acquisto e...

LIBERARCI DALL'EURO...o siamo condannati all'Austerita'
LIBERARCI DALL'EURO...o siamo condannati all'Austerita'
(Cagliari)
-

M5S e Lega hanno vinto le elezioni dicendo basta all’austerità e proponendo 130 miliardi di spese per reddito di cittadinanza e flat tax.
M5S e Lega hanno vinto le elezioni dicendo basta all’austerità e proponendo 130...

Petrolio in aumento: stangata da 415 euro l'anno a famiglia
Petrolio in aumento: stangata da 415 euro l'anno a famiglia
(Cagliari)
-

Sale il prezzo del petrolio e di conseguenza aumentano i prezzi di benzina e gasolio.
Sale il prezzo del petrolio e di conseguenza aumentano i prezzi di benzina e...

10 FAKE NEWS sulla Russia di PUTIN
10 FAKE NEWS sulla Russia di PUTIN
(Cagliari)
-

Un'impalcatura di disinformazione ben orchestrata da parte di Europa e America: Putin dittatore, i gay oppressi, la Crimea invasa, il caso Skripal, ecc.
Con l'avvento del nuovo governo Conte, c'è una parte dell'Occidente che trema al...




Network ItalianoSveglia
Italiano Sveglia
Blog Italiano
Blog Notizie
Giornale di Oggi
Informarsi
Italia Blog
Leggendo
Notiziario Italiano
Notizie Blog
Notizie di Oggi
Notiziario Italiano | Contatti | Sitemap articoli

2013 Notiziario Italiano - Tutti i diritti riservati