Terra dei fuochi: una vergogna totale

MODENA ore 15:49:00 del 06/03/2015 - Categoria: Politica, Salute

Terra dei fuochi: una vergogna totale
Terra dei fuochi: una vergogna totale! Una terra dimenticata e abbandonata a se stessa

Nella terra dei fuochi si muore ogni santo giorno,ma nessuno ormai ne parla più,sono stati abbandonati e dimenticati. Ecco i dati dell’aumento di mortalità. Lo studio Sentieri dell’Iss conferma: mortalità aumentata del 13% nelle aree tra Napoli e Caserta. Nel mirino soprattutto le patologie tumorali, dal cancro allo stomaco a quello al fegato. Sulle patologie infantili viene chiaramente suggerito ai genitori di evitare «esposizioni indebite dei bambini a inquinanti ambientali, con uno sforzo di famiglia, scuola e pediatri».

Nella Terra dei fuochi si muore. E non è uno slogan, non è, come qualcuno pure si è azzardato a dire, colpa di “stili di vita”, non è una sensazione non suffragata dai dati scientifici. Dopo decenni di denunce di medici e scienziati (da Antonio Giordano ad Antonio Marfella), pressoché isolati, ora sono i dati dell’Iss, l’Istituto Superiore di Sanità a confermare quel che era sotto gli occhi di tutti coloro i quali vivono nel perimetro della morte della Campania, compreso fra le province di Napoli e Caserta. L’aggiornamento dello studio epidemiologico Sentieri appena pubblicato dall’Iss, dichiara che nella zona c’è «un eccesso di mortalità rispetto al resto della regione del 10% per gli uomini e del 13% per le donne nei comuni in provincia di Napoli, mentre per quelli in provincia di Caserta è rispettivamente del 4 e del 6%».

Lo studio Sentieri dell’ISS sulla Terra dei Fuochi

Lo studio Sentieri (dal nome della metodologia usata, con la quale si individuano, a priori, in base a una revisione sistematica e standardizzata della letteratura scientifica, le patologie associabili a quadri di contaminazione ambientale) è basato sui dati forniti da 55 comuni della Campania. Riscontra un eccesso di ricoveri ospedalieri per diversi tipi di tumore. «In particolare – si legge – stato individuato il gruppo di patologie per le quali sussiste un eccesso di rischio in entrambi i generi per tutti i tre indicatori utilizzati (mortalità, ricoveri, incidenza tumorali) costituito da: «tumori maligni dello stomaco, del fegato, del polmone, della vescica, del pancreas (tranne che nell’incidenza fra le donne), della laringe (tranne che nella mortalità fra le donne), del rene (tranne che nell’incidenza fra gli uomini), linfoma non Hodgkin (tranne che nella mortalità fra gli uomini)». In eccesso in tutti i 3 indicatori il tumore della mammella. Nella provincia di Caserta riscontrati «eccessi in entrambi i generi per i due esiti disponibili (mortalità e ricoveri ospedalieri) riguardano i tumori maligni dello stomaco e del fegato; i tumori del polmone, della vescica e della laringe risultano in eccesso tra i soli uomini».

L’aggiornamento dello studio Iss Sentieri non ha invece trovato un eccesso di mortalità tra i bambini, mentre il tasso di ricoveri nel primo anno di età per i tumori è risultato maggiore del 51% nella provincia di Napoli e del 68% in quella di Caserta. «Per quanto riguarda la fascia di età 0-14 anni si osserva un eccesso di ospedalizzazione per leucemie in provincia di Caserta – si legge nella nota diffusa da Iss -. Nella provincia di Napoli, servita dal Registro Tumori, si è osservato un eccesso di incidenza per tumori del sistema nervoso centrale nel primo anno di vita e nelle classi d’età 0-14». I componenti del Gruppo di lavoro ISS per l’aggiornamento dello Studio sono i ricercatori Loredana Musmeci, Pietro Comba, Lucia Fazzo, Ivano Iavarone (Dipartimento Ambiente e connessa Prevenzione Primaria) e Stefania Salmaso, Susanna Conti, Valerio Manno, Giada Minelli per il Centro Nazionale di Epidemiologia, Sorveglianza e Promozione della Salute.

Scritto da Gerardo

NEWS CATEGORIA
Lega e Movimento 5 Stelle si preparano a spartirsi le poltrone?
Lega e Movimento 5 Stelle si preparano a spartirsi le poltrone?

-

Ma anche Cassa depositi e prestiti, Finmeccanica e poi decine di altri posti chiave. I partiti di governo sono pronti a occupare le posizioni più importanti. E a ridisegnare i rapporti di potere nello Stato. Vi raccontiamo cosa sta succedendo
«Il potere logora chi non ce l’ha», soleva ripetere il Divo Giulio Andreotti,...

Cibi anti caldo per combattere l'afa e dormire bene
Cibi anti caldo per combattere l'afa e dormire bene

-

Scoprite quali sono i cibi per combattere il caldo, perché idratano al meglio e sono ricchi di sali minerali, acqua e vitamine, sostanze utili in caso di sudorazione e temperatura elevata
Scoprite quali sono i cibi per combattere il caldo, perché idratano al meglio e...

Taglio vitalizi una TRAPPOLA per RIDURRE LE PENSIONI??
Taglio vitalizi una TRAPPOLA per RIDURRE LE PENSIONI??

-

L’attacco a vitalizi parlamentari e “pensioni d’oro” è solo la premessa della rapina del secolo in funzione schiettamente antipopolare: il vero obiettivo è ridurre tutte le pensioni.
L’attacco a vitalizi parlamentari e “pensioni d’oro” è solo la premessa della...

Dimagrire senza seguire una dieta? Ecco le 10 regole fondamentali!
Dimagrire senza seguire una dieta? Ecco le 10 regole fondamentali!

-

Quante volte ci siamo promessi “da lunedì starò a dieta!” e quanti articoli abbiamo letto per scegliere la dieta migliore per noi, quella meno drastica e restrittiva?
Quante volte ci siamo promessi “da lunedì starò a dieta!” e quanti articoli...

Vitalizi in Sicilia? 18 milioni l'anno. E li incassano gli eredi degli ex deputati
Vitalizi in Sicilia? 18 milioni l'anno. E li incassano gli eredi degli ex deputati

-

Dopo la Camera dei deputati anche l’Assemblea regionale siciliana. Il Movimento 5 stelle ha presentato una proposta di delibera all’ufficio di presidenza per tagliare i vitalizi sull’isola.
Dove per la verità erano stati aboliti già nel 2012, quando i deputati regionali...




Network ItalianoSveglia
Italiano Sveglia
Blog Italiano
Blog Notizie
Giornale di Oggi
Informarsi
Italia Blog
Leggendo
Notiziario Italiano
Notizie Blog
Notizie di Oggi
Notiziario Italiano | Contatti | Sitemap articoli

2013 Notiziario Italiano - Tutti i diritti riservati