Rimborso raccolta rifiuti: cosa sapere

(Catania)ore 11:33:00 del 10/09/2016 - Categoria: Cronaca, Economia, Politica

Rimborso raccolta rifiuti: cosa sapere
Non lo capiscono ma si sono adeguati, come è loro costume, alle lobby delle discariche e degli inceneritori!

http://misteri.newsbella.it/a-zafferana-etnea-grazie-alla-raccolta-differenziata-ai-cittadini-vengono-rimborsate-le-bollette-sui-rifiuti/

Di Salvatore Petrotto per siciliacronaca.it :

Che la raccolta differenziata dei rifiuti si può e si deve fare anche in Sicilia, ne eravamo certi. Che si potrebbe anche, raccogliendo e riciclando correttamente i rifiuti differenziati, azzerare la bolletta della ‘munnizza’ lo sapevamo già.

Non lo capiscono ma si sono adeguati, come è loro costume, alle lobby delle discariche e degli inceneritori!

Zafferana Etnea raggiunge la quota record del 90% di raccolta differenziata e, grazie ad un meccanismo di pesatura del materiale raccolto, registrato su tessera magnetica, i cittadini hanno diritto ad un rimborso sulla tassa dei rifiuti e, in alcuni casi, addirittura, all’azzeramento delle bollette.

E dire che Crocetta e Renzi puntano agli inceneritori, che vergogna!

 

L’appello, a questo punto, è rivolto principalmente alla Regione ed a tutti quanti i sindaci siciliani che ancora non ci credono che differenziare i rifiuti si può, basta volerlo. E che differenziare i rifiuti, significa anche ridurre notevolmente il costo delle tariffe, sino ad azzerarle; e che significa anche non pagare l’ecotassa, a causa delle multe per svariate centinaia di milioni di euro l’anno, che ci sta comminando l’Europa, per via dell’assenza di raccolta differenziata, che in Sicilia si attesta attorno al 10% ; oltre che per la mancata depurazione dei liquami fognari. Multe che pagheremo tutti quanti i Siciliani, con le nostre salatissime bollette sui rifiuti e sull’acqua che risultano, in quanto a costi, almeno il triplo della media nazionale.

Ecco perché quello di Zafferana è un esempio da seguire e da esportare immediatamente, e con urgenza, in tutta la Sicilia.

 

Zafferana Etnea (Sicilia) raggiunge la quota record del 90%di raccolta differenziata, e grazie ad un meccanismo di pesatura rimborsano i cittadini.Ecco come

Con il sindaco di questo meraviglioso comune ai piedi dell’Etna, Alfio Russo, ne avevamo tra l’altro già discusso a Vittoria, a novembre del 2014, nel corso di una conferenza organizzata dall’associazione ambientalista Fare Verde. E adesso, a Zafferana Etnea, sono pronti i rimborsi della raccolta differenziata 2014-2015 e continua così il suo percorso virtuoso nel premiare i cittadini che effettuano una corretta raccolta differenziata. Cittadini che hanno contribuito, negli ultimi anni, ad alzare notevolmente la percentuale di raccolta differenziata, raggiungendo il ragguardevole traguardo di quasi il 90%. Dopo aver proceduto, nei mesi scorsi, al rimborso determinato dal corretto conferimento dei rifiuti differenziati in riferimento agli anni 2012 e 2013, sono stati adesso definiti i rimborsi spettanti ad ogni singolo utente relativamente agli anni 2014 e 2015.

Differenziare correttamente i rifiuti rappresenta un beneficio per l’intera collettività –ha affermato con soddisfazione il Sindaco di Zafferana Etnea, Alfio Vincenzo Russo- e questo meccanismo può, addirittura, determinare a volte anche un azzeramento della tassa sui rifiuti. Siamo riusciti a far diventare il rifiuto… una risorsa per la nostra comunità grazie ad una gestione innovativa ed efficiente del settore ambientale, intraprendendo il percorso virtuoso riferito alla strategia denominata “rifiuti zero”.

Scritto da Luca

NEWS CATEGORIA
Manovra: rischio STOP AL BONUS BEBE' DAL 2019
Manovra: rischio STOP AL BONUS BEBE' DAL 2019
(Catania)
-

Il governo rischia di mandare in soffitta il bonus bebé, il contributo da 960 euro previsto per i nuovi nati.
Il governo rischia di mandare in soffitta il bonus bebé, il contributo da 960...

Gli effetti della CRISI GRECA? HIV, DISTURBI MENTALI E SUICIDI
Gli effetti della CRISI GRECA? HIV, DISTURBI MENTALI E SUICIDI
(Catania)
-

La crisi greca esplode nel 2009: all’epoca come primo ministro si è appena insediato George Papandreou del Pasok, figlio di Andreas che risulta capo dell’esecutivo tra gli anni  Ottanta e Novanta e protagonista della vita politica successiva alla caduta d
La crisi greca esplode nel 2009: all’epoca come primo ministro si è appena...

Perche' i nostri risparmi sono in pericolo
Perche' i nostri risparmi sono in pericolo
(Catania)
-

Questa volta il Cigno nero, per quanto potrà apparire incredibile, lo stiamo fabbricando da soli con le nostre mani, anzi per la precisione con le nostre bocche. Apriamo gli occhi e facciamoci sentire. Aiuteremo il cambiamento. Quello vero
Ho scritto questa lettera agli italiani, donne e uomini, madri e padri, ma...

Guerra al vino italiano: ok ai falsi made in Italy
Guerra al vino italiano: ok ai falsi made in Italy
(Catania)
-

L'Europa attacca ancora una volta l'Italia. E questa volta, a farne le spese, è il vino.
Dopo lo spumante, la Commissione europea ha dato il via libera alla...

Tentano di BRUCIARE la casa del giornalista REPORT che ha INDAGATO SULLA JUVE
Tentano di BRUCIARE la casa del giornalista REPORT che ha INDAGATO SULLA JUVE
(Catania)
-

Ignoti hanno disegnato una croce rossa sul muro della sua abitazione, per poi cospargere di benzina il pianerottolo: provvidenziale l’abbaiare di un cane, che ha “sventato” il tentativo di intimidazione, avvenuto nella notte attorno alle quattro e mezzo.
Ignoti hanno disegnato una croce rossa sul muro della sua abitazione, per poi...




Network ItalianoSveglia
Italiano Sveglia
Blog Italiano
Blog Notizie
Giornale di Oggi
Informarsi
Italia Blog
Leggendo
Notiziario Italiano
Notizie Blog
Notizie di Oggi
Notiziario Italiano | Contatti | Sitemap articoli

2013 Notiziario Italiano - Tutti i diritti riservati