Riforma costituzionale e abolizione del Senato? Un'immensa bugia

CATANIA ore 18:01:00 del 09/12/2015 - Categoria: Denunce, Politica

Riforma costituzionale e abolizione del Senato? Un'immensa bugia
Ci vogliono far credere che il Senato potrebbe essere soppresso ma in realtà non è così e nemmeno i costi verranno ridotti. Occhio a quello che dicono i media

In vista del referendum costituzionale che si terrà molto probabilmente ad ottobre del prossimo anno, sia il Governo che la maggioranza parlamentare punteranno a far vincere il “SI” attraverso una campagna mediatica che miri, con inganno, a far passare il messaggio che il testo di revisione costituzionale ha provveduto all’ “abolizione” del Senato, con consequenziale abbattimento dei relativi costi e dei “tempi della politica”!

È FALSO!

A parte la menzogna relativa all’abbattimento dei costi (è vero che i senatori non percepiranno alcuna indennità per la carica senatoriale, ma è altrettanto vero che l’Istituzione in sè verrà interamente mantenuta con tutti i suoi costi attuali), in realtà il Senato non solo non verrà “soppresso” (tant’è che il Parlamento sarà composto sempre da Camera e Senato), ma continuerà ad esercitarefunzioni parecchio confuse e pasticciate, infatti la riforma mira alsuperamento del bicameralismo paritario verso un ibrido sistema di bicameralismo diffeRenziato, in una cornice di pericolosa assenza di quegli adeguati pesi e contrappesi idonei a garantire un equilibrato bilanciamento istituzionale, e, per di più, in parallelo a meccanismi elettorali antidemocratici previsti da una legge elettorale a forte vocazione maggioritaria (l’Italicum) che attribuisce il premio di maggioranza alla lista e non alla coalizione.

Ciò premesso, se avete avuto la pazienza e l’interesse di leggere i miei articoli di cui ho pocanzi indicato i link, Vi renderete conto di come la comunicazione del Governo e della maggioranza parlamentare sia del tutto menzognerarispetto alla realtà! E ancor più menzognera sarà nel corso della campagna elettorale che precederà il referendum!

Attualmente il testo di revisione costituzionale si trova in fase di “prima deliberazione” (il cui iter dovrebbe concludersi l’11 gennaio 2016). Al termine della predetta fase – e non prima di tre mesi – vi dovrà essere una “seconda deliberazione” da parte di entrambi i rami del Parlamento: se in “seconda votazione” (durante la quale il testo di revisione non potrà più essere modificato rispetto a quello licenziato in prima deliberazione) il testo non fosse approvato a maggioranza qualificata dei 2/3 dei componenti di ciascuna camera, il medesimo potrà essere sottoposto a referendum popolare confermativo qualora ne facessero richiesta – nel termine di tre mesi dalla pubblicazione – un quinto dei membri di una camera oppure cinquecentomila elettori o cinque Consigli regionali. La legge di revisione costituzionale non potrà essere promulgata se non approvata in sede referendaria dalla maggioranza dei voti validi! Inoltre, a differenza di quanto previsto per il referendum abrogativo di cui all’art. 75 della Costituzione, per la validità del referendum costituzionale non occorre un quorum minimo di votanti!

A gennaio, quindi tra meno di due mesi, uscirà un mio libro con il quale argomenterò – con metodo scientifico – i principali e gravissimi aspetti di criticità della revisione costituzionale che l’attuale Legislatura sta per portare a compimento, quindi le ragioni per votare “NO” al referendum costituzionale del prossimo autunno.

Scritto da Gerardo

NEWS CATEGORIA
Adesso capite perche' non LAVORA PIU' IN RAI? VIDEO
Adesso capite perche' non LAVORA PIU' IN RAI? VIDEO

-

L’interessante servizio di vero giornalismo di Report sui vaccini al mercurio.
Nei vaccini c'e' il mercurio: e' contenuto in un conservante che si chiama...

Abolizione Fornero? ENNESIMA PAGLIACCIATA. La verita'? LEGGI
Abolizione Fornero? ENNESIMA PAGLIACCIATA. La verita'? LEGGI

-

Con la situazione che ci ritroviamo, col fischio che i giovani e anche quelli un po' meno giovani vedranno la pensione, salvo quella per decrepitezza.
Con la situazione che ci ritroviamo, col fischio che i giovani e anche quelli un...

Putin lancia il nuovo INTERNET: libero ed indipendente dal NWO
Putin lancia il nuovo INTERNET: libero ed indipendente dal NWO

-

Il presidente russo Vladimir Putin ha annunciato che la Russia sta lanciando un nuovo “Internet indipendente” che sarà libero dal Nuovo Ordine Mondiale.
Il presidente russo Vladimir Putin ha annunciato che la Russia sta lanciando un...

Promesse elettorali ogni giorno! La verita' e' che SONO e RESTERANNO schiavi della UE!
Promesse elettorali ogni giorno! La verita' e' che SONO e RESTERANNO schiavi della UE!

-

A cosa servono queste elezioni? «Per tutti quelli che concorrono con qualche ambizione a conquistare una poltrona ministeriale il problema è uno solo: ottenere il benestare delle “istanze superiori”»
PROMESSE ELETTORALI FAVOLOSE, CON UN UNICO VERO OBIETTIVO: MASCHERARE LA SERVITÙ...

Campagna elettorale? PEGGIO DEL MERCATO DEL BESTIAME! Renzi verso alleanza con VERDINI!
Campagna elettorale? PEGGIO DEL MERCATO DEL BESTIAME! Renzi verso alleanza con VERDINI!

-

Questi discutono degli affari loro, di seggi, poltrone, incarichi e ripartizioni ignorando totalmente le priorità del popolo e del Paese, l'importante è restare a galla.
Il mercato del bestiame è aperto alle peggiori scelte lesive della dignità di...




Network ItalianoSveglia
Italiano Sveglia
Blog Italiano
Blog Notizie
Giornale di Oggi
Informarsi
Italia Blog
Leggendo
Notiziario Italiano
Notizie Blog
Notizie di Oggi
Notiziario Italiano | Contatti | Sitemap articoli

2013 Notiziario Italiano - Tutti i diritti riservati