Reddito di Inclusione: sostegno per 700 mila famiglie

(Roma)ore 22:32:00 del 24/07/2018 - Categoria: , Economia, Nuove Leggi, Politica

Reddito di Inclusione: sostegno per 700 mila famiglie
Dal primo luglio scompare il requisito familiare per il Reddito di inclusione, diventano 700 mila le famiglie beneficiarie. Il PD: 'Non basta ancora'.

Il Reddito di inclusione vede allargata la platea di destinatari grazie all’abolizione, a partire dal primo luglio, dei requisiti familiari precedentemente richiesti per poter essere inclusi nel beneficio. La novità, prevista dalla Legge di Bilancio 2018, porterà a quota 700 mila le famiglie destinatarie del sussidio grazie al fatto che non sarà più necessaria, per richiedere il sostegno, la presenza di un minorenne o di un disabile nel nucleo familiare.

E’ stata intanto presentata alla Camera una mozione, a firma del Partito Democratico, affinché la misura possa essere ulteriormente finanziata per incrementare il numero di famiglie beneficiarie.

Cambiano i requisiti per il Reddito di inclusione

Il Reddito di inclusione (Rei) è una misura destinata al sostegno delle famiglie economicamente disagiate, introdotto con il decreto legislativo 15 settembre 2017 n. 147, che prevede l’erogazione di un beneficio economico condizionato dall’accettazione di un progetto personalizzato di attivazione e inclusione lavorativa e sociale.

Fin dal momento della sua entrata in vigore, l’accettazione della domandaprevedeva il possesso dei seguenti requisiti legati alla residenza, al reddito e alla composizione del nucleo familiare:

  • cittadinanza di un Paese dell’Unione Europea o di un Paese terzo purché in possesso di un permesso di soggiorno UE per lunghi periodi;
  • reddito Isee non superiore a 6.000 euro, reddito immobiliare entro i 20.000 euro (dal calcolo viene esclusa la residenza di abitazione), patrimonio mobiliare entro i 6.000 euro (soglia elevata di 2.000 euro per ogni componente della famiglia successivo al primo fino ad un massimo di 10.000 euro);
  • presenza all’interno della famiglia del richiedente di un minorenne, oppure di un disabile, di una donna in stato di gravidanza o di un disoccupato ultra 55enne.

Con la novità entrata in vigore dal primo luglio, non è più richiesto quest’ultimo requisito di tipo familiare, rendendo il Reddito di Inclusione la prima misura a carattere universale mai varata in Italia destinata a contrastare la povertà e l'esclusione sociale.

La misura prevede l’erogazione di un sussidio mensile, attraverso l’accredito sulla Carta Rei, variabile da 187,50 a 534 euro a seconda del numero dei componenti della famiglia. Allo stesso tempo, il beneficiario deve impegnarsi a seguire un piano personalizzato destinato a favorirne l’inserimento nel mondo del lavoro.

Estendere il Reddito di inclusione: una mozione del PD

L’eliminazione dei requisiti familiari porteranno, secondo i calcoli dell’Inps, da 500 mila a 700 mila le famiglie che potranno beneficiare del Reddito di inclusione, per un totale di circa 2,5 milioni di cittadini coinvolti. Cifre ancora insufficienti rispetto ai 5 milioni di persone che, sempre secondo l’Istituto della Previdenza Sociale, vivono al di sotto della soglia di povertà nel nostro Paese.

In tema di ampliamento ulteriore della platea dei beneficiari del Rei, si registra un’iniziativa del Partito Democratico che, nei giorni scorsi, ha presentato alla Camera una mozione che mira al finanziamento della misura con ulteriori 3 miliardi di euro da mettere in bilancio a partire dal gennaio 2019.

L’esame della mozione è stata calendarizzata per il prossimo 16 luglio, mentre le votazioni sono previste per i giorni immediatamente successivi, 17 e 18 luglio

Da: QUI

Scritto da Samuele

NEWS CATEGORIA
La castrazione chimica? Inutile e sbagliata!
La castrazione chimica? Inutile e sbagliata!
(Roma)
-

Dopo la notizia dell’arresto dello stupratore di una barista a Piacenza, il tweet del Ministro degli Interni, Matteo Salvini, ha riaperto la discussione sulla castrazione chimica.
Dopo la notizia dell’arresto dello stupratore di una barista a Piacenza, il...

Redditi: quanto guadagnano i nuovi ministri del governo gialloverde
Redditi: quanto guadagnano i nuovi ministri del governo gialloverde
(Roma)
-

Le dichiarazione dei due vicepremier: per Salvini e Di Maio rispettivamente 102mila e 98mila euro
Nel 2018 il premier Giuseppe Conte ha dichiarato un reddito di 374.314 euro....

Copyright, UE delibera senza discussione: cosa cambia
Copyright, UE delibera senza discussione: cosa cambia
(Roma)
-

Via libera definitivo alla riforma del copyright europeo
COPYRIGHT OR WRONG, IL CONSIGLIO EUROPEO DELIBERA (SENZA DISCUSSIONE) - L'ITALIA...

Francia: cancellato l'ITALIANO dalle Scuole
Francia: cancellato l'ITALIANO dalle Scuole
(Roma)
-

Dopo il corposo taglio di cattedre per l’insegnamento dell’italiano nella scuola francese, arriva l’appello firmato da diversi docenti francesi e molti intellettuali italiani, da Andrea Camilleri ad Ascanio Celestini, per il ripristino dell’insegnamento d
Prima la Gioconda, poi il primato sulla cucina, oggi l'insegnamento...

TASER: a giugno le forze dell'ordine avranno la pistola elettrica
TASER: a giugno le forze dell'ordine avranno la pistola elettrica
(Roma)
-

La notizia annunciata in anteprima dal Ministro dell’Interno durante una convention della Lega
Dopo alcuni mesi di sperimentazione in diverse città italiane, dal Viminale è...




Network ItalianoSveglia
Italiano Sveglia
Blog Italiano
Blog Notizie
Giornale di Oggi
Informarsi
Italia Blog
Leggendo
Notiziario Italiano
Notizie Blog
Notizie di Oggi
Notiziario Italiano | Contatti | Sitemap articoli

2013 Notiziario Italiano - Tutti i diritti riservati