Prima c'era un unico pensiero: LA F***! Poi sono arrivati i POKEMON

(Avellino)ore 21:50:00 del 14/11/2017 - Categoria: , Curiosità, Sociale

Prima c'era un unico pensiero: LA F***! Poi sono arrivati i POKEMON
Il mondo nobile della procreazione, unico atto in grado di avvicinare l’uomo a Dio per competenze (unico strappo cioè alla regola del “nulla si crea e nulla si distrugge“) e strumento attraverso il quale quest’ultimo ci garantisce l’immortalità.

QUANDO C’ERA LEI, LA SI AVEVA TALMENTE TANTO IN TESTA CHE LA GENTE SI METTEVA PURE A RIPRODURLA NEI QUADRI. E CI METTEVA TANTA DOVIZIA PERCHÈ LEI NON ERA MICA UNA DELLE TANTE: LEI, PER DIRLA ALLA COURBET, ERA “L’ORIGINE DU MONDE“.

Attorno a “la figa” c’è sempre stato un mondo.

Il mondo nobile della procreazione, unico atto in grado di avvicinare l’uomo a Dio per competenze (unico strappo cioè alla regola del “nulla si crea e nulla si distrugge“) e strumento attraverso il quale quest’ultimo ci garantisce l’immortalità. Un privilegio che ha voluto riservare alla donna e che è il motivo per cui la donna, da quel momento in poi, è diventato per l’uomo soggetto di venerazione: l’ha resa semi-dio.

Il mondo divertente della seduzione, pratica monopolio della donna che consapevole della venerazione della quale gode utilizza intelligentemente il vantaggio per ricondurre l’uomo sotto il suo comando. E quello del corteggiamento, condanna affibbiata all’uomo che si danna in mille modi per riuscire a mettere al giogo il semi-dio, almeno per un  istante, almeno in apparenza. Per sentirsi anche lui uno che conta.

Il mondo peccaminoso del piacere, quello carnale, sessuale. Quello in grado di ridurre l’uomo pensatore ad animale irrazionale, spoglio di ogni filtro e pronto a donare tutto pur di raggiungere quel brevissimo e intenso momento di estasi che si chiama orgasmo. Ben sappiamo che il momento migliore che ha una donna per spillare regali o concessioni al partner, è quello appena precedente all’amplesso.

Tutto questo è comunemente posto sotto il gergo di Amore. E tutto questo è un motore talmente potente che, citando Dante, “move il sole e l’altre stelle“. A tutto questo, a quanto pare, ci stanno facendo abdicare.

Negli anni ’80, mi raccontava uno scrittore, qualche Nostradamus diceva: il culo sarà la figa del 2000. Nell’iconografia la donna ha iniziato a essere sostituita con un altro uomo: ai maschi è stato trovato un canale alternativo a “la figa”, che consente di raggiungere il piacere senza la controindicazione delle mille rotture di scatole femminili. E a superare il problema non da poco dell’appetibilità (se uno è esteticamente attratto da una donna, come fa a essere attratto da un uomo?) ci ha pensato la chirurgia estetica: il trans è un uomo, ma che con qualche ritocco riesce ad assumere fattezze femminili con risultati a volte così straordinari da non farti accorgere della differenza. Con l’operazione ai genitali, poi, anche la mancanza de “la figa” è superato e con l’invenzione delle adozioni gay e dell’utero in affitto è stato eliminato l’ultimo grande ostacolo che si frapponeva tra l’uomo e la liberazione dalla donna: la procreazione.

Così la donna è stata via via spodestata del suo ruolo di centro del mondo. Quella de “la figa”, non quella del popolo europeo, è la vera e preoccupante Grande Sostituzione che il mondo occidentale sta vivendo. Avviata propagandando il consumismo amoroso per eliminarne la necessità venerazione facendola diventare più facilmente raggiungibile (una volta la donna richiedeva lunghi corteggiamenti e facevi così tanta fatica che poi te la tenevi stretta). Continuata creando il mito della carriera lavorativa come sua alternativa nelle ambizioni personali (una volta era metter su famiglia). Consolidata riconoscendo “il culo” (l’uomo) come degna alternativa nel perseguimento di un appagamento sessuale e affettivo. Diffondendo i porno per sfogare sul nascere l’impulso a cercarlo. E infine, sguinzagliando i Pokemon per darle il colpo mortale: distogliere l’uomo dalla ricerca di questo appagamento.

A conferma di ciò, sabato sera ero in centro a Milano in uno dei luoghi di ritrovo della movida milanese, in uno di quei classici posti pieni di “figa”: quelli che cercano i Pokemon li ho beccati pure lì. Hai voglia le ragazze a mettersi minigonne e scollature, smalto, trucco e parrucco. Non avevano occhi che per i Pokemon. Un po’ come quando io e i miei compagni delle medie ci imbattemmo per la prima volta in un giornaletto di donne nude, nel quale c’era una che somigliava tantissimo alla mamma di un nostro amico (la questione rimase un mistero volutamente insoluto).

Quando tempo fa spiegavamo il problema del porno nella società di oggi, mi sa che eravamo troppo ottimisti. Oggi Pokemon Go ha superato i siti porno in quanto a ricerche su Google, tanto che persino Youporn si è dovuto congratulare pubblicamente con i nuovi inaspettati competitori. Dato in linea con le statistiche che segnalano nel mondo un forte aumento della comunità degli asessuati, ossia di quelli che non hanno alcun interesse nei confronti del sesso. Mancanza di impulso sessuale, di istinto cacciatore, è sintomo di mancanza di vitalismo, di reattività, di azione, di volontà di potenza. Significa che siamo a la fin du monde.

E, per salvarci, non ci resta che travestire le donne da Pikachu.

Da: QUI

Scritto da Gerardo

NEWS CATEGORIA
Un mese al Mc Donalds: ecco i risultati SORPRENDENTI!
Un mese al Mc Donalds: ecco i risultati SORPRENDENTI!
(Avellino)
-

Mangia per 30 giorni di seguito al Mc Donald’s e perde 7 chili: “Mi sento in forma”
Ryan Williams, 29enne inglese, ha voluto smentire il documentario, candidato...

Come Stan Lee ha rivoluzionato il mondo dei Fumetti
Come Stan Lee ha rivoluzionato il mondo dei Fumetti
(Avellino)
-

È morto Stan Lee. Aveva 95 anni – a fine anno ne avrebbe compiuti 96 – e da tempo iniziava a mostrare segni che facevano presagire ai fan l’imminenza della sua morte, soprattutto dopo il suo ricovero a Los Angeles per problemi respiratori e cardiaci lo sc
È morto Stan Lee. Aveva 95 anni – a fine anno ne avrebbe compiuti 96 – e da...

Sto 'cca: la STUPENDA poesia di Eduardo De Filippo per la moglie
Sto 'cca: la STUPENDA poesia di Eduardo De Filippo per la moglie
(Avellino)
-

Questa stupenda poesia è stata scritta nel 1963 da Eduardo De Filippo per la moglie Isabella Quarantotti. Parole che entrano nel cuore
Questa stupenda poesia è stata scritta nel 1963 da Eduardo De Filippo per la...

Pellicola per FINESTRE per risparmiare il 10% IN BOLLETTA!
Pellicola per FINESTRE per risparmiare il 10% IN BOLLETTA!
(Avellino)
-

Per combattere il caldo, si ricorre spesso e in maniera massiccia all'aria condizionata con un notevole impatto sull'ambiente e sulla bolletta
Per combattere il caldo, si ricorre spesso e in maniera massiccia all'aria...


(Avellino)
-


Per immaginare la vostra futura dieta a base di insetti, non pensate a una...




Network ItalianoSveglia
Italiano Sveglia
Blog Italiano
Blog Notizie
Giornale di Oggi
Informarsi
Italia Blog
Leggendo
Notiziario Italiano
Notizie Blog
Notizie di Oggi
Notiziario Italiano | Contatti | Sitemap articoli

2013 Notiziario Italiano - Tutti i diritti riservati