Ponte sullo Stretto: ecco cosa i media non ti dicono

(Messina)ore 12:42:00 del 07/10/2016 - Categoria: Cronaca, Denunce, Politica

Ponte sullo Stretto: ecco cosa i media non ti dicono
C’è tanto da fare, e vogliamo realizzare un’opera da tre chilometri nel deserto dei trasporti locali?”.

Ecco di seguito il Sindaco di Messina intervistato dalle telecamere di Fanpage

 

E’ un annuncio elettorale, diciamolo chiaramente – prosegue Accorinti – è per questo che ogni tanto questo progetto ritorna. Il sindaco di Messina dice no, il discorso si deve chiudere qui come si è chiuso quello sulle Olimpiadi di Roma dopo il No della sindaca Raggi”.

Il Ponte sullo Stretto è un’opera inutile, devastante e costosissima – dice il Sindaco – Il project financing non esiste: americani, indiani, giapponesi e arabi che avevano promesso di metterci dei soldi non hanno messo un euro, perché è chiaro anche dai calcoli fatti dagli economisti che con il Ponte, con i passaggi, non si guadagna, ci vogliono 200 anni e gli esseri umani purtroppo muoiono prima”.

http://www.jedanews.it/blog/politica/ponte-sullo-stretto-sindaco-messina/

“A Messina, a un anno dalla frana che ha messo in ginocchio il sistema cittadino di forniture idriche abbiamo ancora problemi, la frana è ancora lì – ricorda il primo cittadino – Abbiamo costruito un ‘bypass’ di emergenza con tubi speciali, ma qualcuno gli ha dato fuoco, è stato un attentato mafioso. Allora lo abbiamo rifatto, ma aspettiamo ancora la messa in sicurezza della montagna per posare i tubi definitivi. Una frana a Taormina resta lì per un anno, se fosse caduta tra Milano e Torino sarebbe stata rimossa in tempo reale. Parliamo dell’acqua, delle cose fondamentali, altro che il Ponte sullo Stretto”.

“La nostra Sicilia, come la Calabria, ha bisogno di infrastrutture per creare tanti posti di lavoro, soprattutto nel turismo. Per fare turismo ci vogliono i porti, gli aeroporti, una rete ferroviaria – che al momento non esiste, è la peggiore d’Europa, viaggia a gasolio e su binario unico. C’è tanto da fare, e vogliamo realizzare un’opera da tre chilometri nel deserto dei trasporti locali?”.

"E' sempre la stessa storia, offensiva per gli abitanti del Sud. Si tratta di una follia, un' opera inutile, devastante e costosissima che verrà collocata in un deserto, quello siciliano e calabrese, in cui c'è la peggiore ferrovia d'Europa a gasolio e persino a binario unico" ha dichiarato - ai microfoni di Fanpage.it - il sindaco di Messina Renato Accorinti che si dice contrario all'idea del Premier Matteo Renzi di costruire il Ponte sullo Stretto. "Io resto allibito [...] E' una cattedrale nel deserto che puzza di promessa elettorale. Ora il Presidente del Consiglio dovrebbe dire, come ha già fatto a Roma con Virginia Raggi, 'il sindaco Accorinti dice no, allora capitolo chiuso col Ponte'" ha concluso

 

Perché Renzi non va a fare un giro in Sicilia,Calabria, Campania e Puglia e ci dice come son messe le ferrovie? Se al sud ci fossero le stesse ferrovie della Lombardia ci sarebbe più turismo, lavoro e tanto altro, ma il cervello di Renzi è limitato e preferisce fare il ponte. Lui non lo sa che per andare da Trapani a Catania(esempio) in treno è quasi impossibile. Lui non lo sa che al quartiere Giostra di Messina c'è ancora gente che vive nelle baracche costruite dopo il terremoto del 1908 e nessuno ne parla perché per loro stanno bene così.

 

Renato Accorinti, molti anni fa leader del movimento ‘No ponte’, è oggi Sindaco di Messina. La sua risposta a Matteo Renzi, che ha rilanciato la grande opera e il progetto di Impregilo, è ancora un No. Nella sua città, nella sua Regione mancano ben altre infrastrutture.

La Sicilia,come la Calabria, ha bisogno di ferrovie ed infrastrutture per creare tanti posti di lavoro,soprattutto nel turismo, non il ponte sullo stretto”

Scritto da Luca

NEWS CATEGORIA
Vittima di Stalking, abbandonata dalle Istituzioni
Vittima di Stalking, abbandonata dalle Istituzioni
(Messina)
-

La violenza non è solo uno schiaffo o portare dei lividi sul corpo, è molto di più.
La violenza non è solo uno schiaffo o portare dei lividi sul corpo, è molto di...

FALSE COOP: cosi' le societa' di comodo sfruttano i lavoratori
FALSE COOP: cosi' le societa' di comodo sfruttano i lavoratori
(Messina)
-

Deregulation. Crollo delle ispezioni. Evasione e illegalità prosperano dove era nata la solidarietà. Tra ristoranti, bar, alberghi in Romagna
Nessuno li aveva mai visti, gli scaffalisti del Carrefour. Prendevano servizio...

62% oncologi dichiara pagamenti DIRETTI DA BIG PHARMA
62% oncologi dichiara pagamenti DIRETTI DA BIG PHARMA
(Messina)
-

'Relazioni pericolose' tra medici e big pharma. A confermarle è un'indagine condotta sugli oncologi, dalla quale è emerso che ben il 62% degli specialisti ha dichiarato pagamenti diretti da parte dell’industria farmaceutica negli ultimi 3 anni.
'Relazioni pericolose' tra medici e big pharma. A confermarle è un'indagine...

Radar militari della NATO che uccidono gli italiani
Radar militari della NATO che uccidono gli italiani
(Messina)
-

Siamo assediati da nemici invisibili e silenziosi:i potenti radar militari della NATO che uccidono lentamente con i loro impulsi a microonde.
“Aiutateci a non morire. Siamo assediati da un nemico invisibile e silenzioso:...

Di Maio: Incentivi per i contratti a tempo indeterminato per gli under 35
Di Maio: Incentivi per i contratti a tempo indeterminato per gli under 35
(Messina)
-

“Non ho concluso la riforma del mercato del lavoro, abbiamo aumentato i diritti, ora abbasseremo il costo dei contratti a tempo indeterminato“.
“Non ho concluso la riforma del mercato del lavoro, abbiamo aumentato i diritti,...




Network ItalianoSveglia
Italiano Sveglia
Blog Italiano
Blog Notizie
Giornale di Oggi
Informarsi
Italia Blog
Leggendo
Notiziario Italiano
Notizie Blog
Notizie di Oggi
Notiziario Italiano | Contatti | Sitemap articoli

2013 Notiziario Italiano - Tutti i diritti riservati