Ponte Morandi: le INTERROGAZIONI PARLAMENTARI durante il Governo Renzi

(Roma)ore 22:10:00 del 18/08/2018 - Categoria: , Denunce, Politica

Ponte Morandi: le INTERROGAZIONI PARLAMENTARI durante il Governo Renzi
Genova, ponte Morandi. Lo sciacallaggio del PD nei confronti del M5S

Genova, ponte Morandi. Lo sciacallaggio del PD nei confronti del M5S 

In queste ore esponenti del Partito democratico mostrano in Tv e sui social un documento, datato 8 aprile 2013, in cui il M5S si sarebbe opposto alla costruzione di una gronda che avrebbe messo in sicurezza ponte Morandi a Genova.

Si tratta di vile strumentalizzazione politica! Il Comune di Genova è stato amministrato ininterrottamente dal 1948 al 2017prima dal PCI e poi da PDSDS e PD.

Idem Regione Liguria, con poche eccezioni per qualche breve periodo.Il M5S è all’opposizione sia in Comune che in Regione.

È invece al governo del Paese da appena 75 giorni (dal 1° giugno 2016, in alleanza con la Lega).

Le responsabilità per quanto accaduto ieri a Genova, oltre ad essere riconducibili all’austerità impostaci dai vincoli europei e dai governi nostrani degli ultimi sei anni e mezzo, sono quindi del PD.

Vediamo il perché.

Le interrogazioni parlamentari sul cedimento dei giunti di ponte Morandi risalgono al 2015 e al 2016, quando al governo del Paese c’erano Matteo Renzi e il suo Partito democratico, che non hanno mosso un dito, cioè non hanno fatto assolutamente nulla per evitare il disastro

All’epoca Renzi&Co. erano forse impegnati nell’approvare in Europa la direttiva sul bail-in per salvare le banche e fregare i risparmiatori.

Ponte Morandi: le responsabilità

Le opposizioni criticano e si oppongono, è il loro compito, ma poi le decisioni e le responsabilità spettano a chi governa.

E a governare nel 2015 e nel 2016 – quando il senatore Rossi presentò le due interrogazioni parlamentari sopra richiamate – erano Renzi e il Pd. Da questo dato non si scappa. Il resto è sciacallaggio puro da parte del Partito democratico.

Questo un tweet dell’Onorevole del PD Alessia Morani col quale la parlamentare espone alla gogna mediatica il documento M5S del 2013, senza esporre tuttavia le interrogazioni parlamentari sopra citate quando al governo del Paese c’erano Renzi e il suo Pd.

Vergogna! P.S. Non sono iscritto né ho votato il M5S, ma l’onestà intellettuale di dire la verità viene prima di qualsiasi logica di appartenenza politica

Da: QUI

Scritto da Gerardo

NEWS CATEGORIA
Come AirBnB sta uccidendo la vera Napoli
Come AirBnB sta uccidendo la vera Napoli
(Roma)
-

Nei Quartieri Spagnoli il turismo gestito dalla piattaforma online sta scacciando i vecchi residenti. E gli storici “bassi” sono diventati un’attrazione folcloristica.
«I Quartieri Spagnoli a Napoli hanno goduto per anni di una cattiva nomea, ma...

Meta' degli immigrati rimane qui: RICOLLOCAMENTO OBBLIGATORIO FLOP
Meta' degli immigrati rimane qui: RICOLLOCAMENTO OBBLIGATORIO FLOP
(Roma)
-

La redistribuzione obbligatoria ha mestamente fallito. A distanza di più di tre anni dalla decisione di ricollocare l’alto numero dei migranti arrivato in Europa tra il 2014 ed il 2015, si può ben dire che l’esperimento non ha funzionato.
La redistribuzione obbligatoria ha mestamente fallito. A distanza di più di tre...

Fukushima: il DISASTRO AMBIENTALE di cui nessuno parla
Fukushima: il DISASTRO AMBIENTALE di cui nessuno parla
(Roma)
-

Molti pesci stanno morendo.Sono stati sottoposti a dei test e hanno dimostrato quantità estremamente elevate di radioattività.E’ disastro ambientale
Nel 2011, un terremoto di magnitudo 9.0 ha colpito al largo della costa del...

STOP SPRECHI IN EUROPA: tagliare gli stipendi faraonici dei Commissari e azzerare i fondi a partiti
STOP SPRECHI IN EUROPA: tagliare gli stipendi faraonici dei Commissari e azzerare i fondi a partiti
(Roma)
-

Tagliamo gli stipendi dei Commissari europei: basta privilegi a Bruxelles (2) #CambiamolaInsieme
Tagliamo gli stipendi dei Commissari europei: basta privilegi a Bruxelles (2)...

71500 romani vivono in zone ad alto rischio esondazione
71500 romani vivono in zone ad alto rischio esondazione
(Roma)
-

Si tratta di un’area grande circa 3.600 volte il Circo Massimo.
Circa 71.500 romani vivono in zone a rischio esondazione. In particolare 13.500...




Network ItalianoSveglia
Italiano Sveglia
Blog Italiano
Blog Notizie
Giornale di Oggi
Informarsi
Italia Blog
Leggendo
Notiziario Italiano
Notizie Blog
Notizie di Oggi
Notiziario Italiano | Contatti | Sitemap articoli

2013 Notiziario Italiano - Tutti i diritti riservati