Natura decessa: quando gli oceani muoiono lentamente

REGGIO EMILIA (Reggio Emilia)ore 08:33:00 del 31/01/2015 - Categoria: Salute, Scienze, Sociale

Natura decessa: quando gli oceani muoiono lentamente
Natura decessa: quando gli oceani muoiono lentamente | L’analisi di Italiano Sveglia

Come può l’uomo distruggere la sua fonte di vita? Se l’uomo distrugge la natura è inevitabile che un giorno saremo stesso noi a patire ed estinguerci. L’inquinamento da CO2 sta portando ad un’estinzione di massa negli oceani, ce lo rivela uno studio condotto dagli scienziati dell’Università della California a Santa Barbara in collaborazione con i ricercatori dell’Università di Stanford (California) e della Rutgers University (New Jersey) e pubblicato sulla nota rivista “Science”.

“Potremmo essere seduti sull’orlo di un precipizio”, cosi esordisce Douglas J. McCauley ecologo presso la California University e autore della ricerca. Le emissioni di anidride carbonica sono uno dei lati negativi dell’industrializzazione, gli impianti industriali che inquinano rilasciano nell’ambiente una quantità di CO2 superiore a quella naturale. Questo aumento non solo sta causando l’innalzamento delle temperature atmosferiche, con i pericoli che questo comporterà, ma costituisce anche una seria minaccia per gli oceani.

L’aumento di CO2, infatti, sta alterando la chimica dell’acqua di mare, rendendola più acida e provocando, per esempio, la distruzione delle barriere coralline, diminuite del 40% in tutto il mondo. Inoltre, molte specie di pesci stanno migrando, come nel caso del “black sea-bass”, un tipo di branzino che una volta era più comune al lago della Virginia e ora si sta spostando verso ilNew Jersey. L’inquinamento industriale, i rifiuti, il riscaldamento globale sono i principali antagonisti degli ecosistemi marini e derivano dall’impatto delle attività dell’uomo. Secondo gli studiosi che hanno analizzato i dati forniti da centinaia di fonti, però, a differenza dell’inquinamento della terra, quello dei mari può essere ancora fermato evitando la catastrofe

Scritto da Gerardo

NEWS CATEGORIA
Egitto: riemerge antica citta' sprofondata 1200 anni fa!
Egitto: riemerge antica citta' sprofondata 1200 anni fa!
(Reggio Emilia)
-

Egitto, dopo 1200 anni il Mediterraneo restituisce l’antica città greca di Heracleion
Dai fondali egiziani riemerge l’antica città di Heracleion: relitti di navi,...

La dieta di ROGER FEDERER!
La dieta di ROGER FEDERER!
(Reggio Emilia)
-

Lo stile di vita e il cibo fanno la differenza. E gli sportivi, seguiti da medici e nutrizionisti, possono essere un esempio. Un longevo campione come Federer dimostra che ci si può- togliere qualche sfizio pur seguendo una dieta che mantenga in forma a l
Non possiamo affermare che la nostra alimentazione sia sempre bilanciata e in...

Sbavi nel sonno? Sei fortunato! ECCO PERCHE'
Sbavi nel sonno? Sei fortunato! ECCO PERCHE'
(Reggio Emilia)
-

Sbavare mentre si dorme a volte può essere disapprovato o farti sentire a disagio, ma la realtà è che indica che hai riposato molto bene.
Il sogno ha diverse fasi di durata più o meno uguale, e uno di questi è noto...

Gelato e dieta: consigli della nutrizionista
Gelato e dieta: consigli della nutrizionista
(Reggio Emilia)
-

Possiamo concederci un gelato nonostante la dieta? Perchè no! Questo alimento è tanto amato quanto temuto perchè considerato altamente calorico.
Possiamo concederci un gelato nonostante la dieta? Perchè no! Questo alimento è...

Dieta del supermetabolismo per bruciare grassi velocemente
Dieta del supermetabolismo per bruciare grassi velocemente
(Reggio Emilia)
-

Una guida per scoprire cos'è la dieta del supermetabolismo e se perdere peso velocemente è davvero possibile mettendo in pratica questo sistema.
Perdere peso velocemente è possibile con la dieta del supermetabolismo? Nata...




Network ItalianoSveglia
Italiano Sveglia
Blog Italiano
Blog Notizie
Giornale di Oggi
Informarsi
Italia Blog
Leggendo
Notiziario Italiano
Notizie Blog
Notizie di Oggi
Notiziario Italiano | Contatti | Sitemap articoli

2013 Notiziario Italiano - Tutti i diritti riservati