L'UE ha guadagnato 8 MILIARDI dalla crisi GRECA

(Torino)ore 13:24:00 del 12/02/2018 - Categoria: , Denunce, Economia

L'UE ha guadagnato 8 MILIARDI dalla crisi GRECA
La Banca centrale europea (BCE) ha tratto buon profitto dalle sue partecipazioni al debito pubblico greco, secondo un documento visionato dal Financial Times.

La Banca centrale europea (BCE) ha tratto buon profitto dalle sue partecipazioni al debito pubblico greco, secondo un documento visionato dal Financial Times.

Una risposta scritta alla richiesta di un parlamentare greco ha dimostrato che la banca ha raccolto 7,8 miliardi di euro di pagamenti di interessi nel periodo tra il 2012 e il 2016 sui titoli di stato greci acquisiti nell’ambito del programma Securities Market Programme (SPM).

Gli utili sono di solito ridistribuiti tra le 19 banche centrali dell’area euro. Nel 2016, la BCE aveva raccolto più di 1,1 miliardi di euro di pagamenti di interessi sui titoli greci sui circa 20 miliardi di euro di bond da essa detenuti, secondo il quotidiano tedesco Suddeutsche Zeitung.

Un’analisi della Jubilee Debt Campaign stima che l’altro creditore della Grecia, il Fondo Monetario Internazionale, aveva collezionato 2,5 miliardi di euro di guadagno sui suoi prestiti al Paese. Secondo Leo Hoffmann-Axthelm di Transparency International, la partecipazione della BCE al salvataggio della Grecia ha portato ad un “conflitto di interessi”.

“La BCE con una mano chiede il rimborso dei suoi bond greci mentre con l’altra approva i progressi delle riforme della Grecia. La Banca è letteralmente seduta ai due lati del tavolo”, ha dichiarato Hoffmann-Axthelm.

Il programma SMP è stato avviato in un momento di crisi del debito della zona euro nel 2009, inteso ad alleggerire la pressione dei mercati sui costi di finanziamento degli Stati membri. Più tardi nel 2015, la BCE ha avviato il suo programma di quantitative easing (QE), ma Atene è stata esclusa perché ancora sotto i termini di un terzo salvataggio dell’UE.

L’inclusione della Grecia nel QE è legata alla decisione sulla sostenibilità del debito del paese al 180 per cento del PIL da parte della banca centrale. La maggior parte dei 300 miliardi di euro del debito pubblico del paese è nelle mani dei creditori internazionali piuttosto che del settore privato.

“Questa è una questione di competenza nazionale e cade al di fuori delle competenze della BCE”, ha riferito la banca centrale in una lettera al FT firmata dal presidente della BCE Mario Draghi.

Scritto da Alberto

NEWS CATEGORIA
Terremotati: il nuovo governo non ha fatto NIENTE per noi
Terremotati: il nuovo governo non ha fatto NIENTE per noi
(Torino)
-

Francesco Pastorella, coordinatore di 114 comitati di terremotati, critica il governo per la gestione di questi mesi
Terremotati contro migranti. L'ultima "trovata comunicativa" del Ministro degli...

Roma, una citta' FINANZIARIAMENTE FALLITA. Ma NESSUNO lo dice
Roma, una citta' FINANZIARIAMENTE FALLITA. Ma NESSUNO lo dice
(Torino)
-

Come in un puzzle, guardando le singole tesserine non si coglie il disegno complessivo, ma collegandole una all’altra i contorni si chiarificano ed appare, passo dopo passo, l’immagine complessiva del quadro.
Come in un puzzle, guardando le singole tesserine non si coglie il disegno...

Bonus nido 2019 di 1.500 euro: requisiti e come fare domanda
Bonus nido 2019 di 1.500 euro: requisiti e come fare domanda
(Torino)
-

Il Bonus Nido per i nati gli anni 2019, 2020 e 2021 è aumentato da 1.000 a 1.500 euro con la Legge di Bilancio 2019.
Nella Legge di Stabilità 2019 all'art. 1 comma 488 è stato prorogato ed esteso...

GUERRE GENITORIALI: gli effetti devastanti sulla mente dei figli
GUERRE GENITORIALI: gli effetti devastanti sulla mente dei figli
(Torino)
-

Litigare davanti ai figli: gli effetti sullo sviluppo infantile e la personalità adulta.
Liti e contro-liti capitano più spesso di quanto possiamo immaginare durante...

SI TAV - Salvini sta con i partiti che hanno sfasciato l'Italia
SI TAV - Salvini sta con i partiti che hanno sfasciato l'Italia
(Torino)
-

Non mi interessa quello che racconti, non voglio nemmeno sentirlo. Così è Torino, con chi ripete – per la milionesima volta – che la linea ferroviaria Tav Torino-Lione sarebbe un doppione inutile della linea esistente, deserta
Non mi interessa quello che racconti, non voglio nemmeno sentirlo. Così è...




Network ItalianoSveglia
Italiano Sveglia
Blog Italiano
Blog Notizie
Giornale di Oggi
Informarsi
Italia Blog
Leggendo
Notiziario Italiano
Notizie Blog
Notizie di Oggi
Notiziario Italiano | Contatti | Sitemap articoli

2013 Notiziario Italiano - Tutti i diritti riservati