Le ONG (nel silenzio piu' totale) continuano a far SBARCARE migliaia di MIGRANTI!

(Catania)ore 19:46:00 del 29/01/2018 - Categoria: , Cronaca, Denunce, Sociale

Le ONG (nel silenzio piu' totale) continuano a far SBARCARE migliaia di MIGRANTI!
Un Governo serio dovrebbe chiudere TUTTI i porti italiani alle ong che trasbordano i migranti fasulli dalle barche alle loro navi.

Un Governo serio dovrebbe chiudere TUTTI i porti italiani alle ong che trasbordano i migranti fasulli dalle barche alle loro navi. Infatti la legge del mare dice che devono essere sbarcati nel porto più vicino i "naufraghi" e solo loro che sono una nettissima minoranza rispetto a quelli che invece usufruiscono dei "servizi" delle ong.

In un paese serio, dove il Ministero degli Interni non fosse nelle mani di un pagliaccio come Minniti, le navi delle ONG non potrebbero neanche metterci piede nelle nostre acque territoriali. E le loro violazioni sarebbero sanzionate con la confisca del 5 × 1000 che quei babbei degli italiani devolvono in loro favore (per Medici Senza Frontiere ad es., si tratta di vari milioni di euro).

È di questi giorni la notizia di una ripresa decisa degli sbarchi. Dopo un’estate tutto sommato tranquilla (a confronto con il 2016), a gennaio 2018 il contatore del Viminale ha registrato un aumento del 15% degli arrivi rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. In valore assoluto si parla di 2.749 migranti a fronte dei 2.393 del gennaio 2016. I numeri allarmano il ministero dell’Interno e l’orologio sembra tornare al periodo precedente l’intervento (a gamba tesa) di Marco Minniti contro le Ong. È vero: rispetto al passato sono aumentati gli sbarchi dalla Tunisia e dalla Turchia, due rotte che non rientrano nelle politiche messe in campo dal governo tra luglio ed agosto tra codice di condotta, accordi con Al Serraj, soldi alle milizie sulla costa e interventi diplomatici nel Fezzan libico. Ma i migranti partiti dalla Libia sono pochi meno (2.195) rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso (2.226). Una differenza che certifica il traballare della dottrina Minniti.

Secondo Medici senza Frontiere, i numeri ufficiali degli sbarchi dimostrano che “nonostante la capacità di intervento delle Ong sia cambiata”, le migrazioni “non si fermano con azioni di contenimento”. Ma la realtà è un po’ diversa. In mare sono tutt'ora attive diverse navi umanitarie: Msf ha gettato l’ancora della Vos Prudence, ma rimane attiva sul ponte della Acquarius di Sos Mediterraneé; poi ci sono la nave di Proactiva Open Arms, i due pescherecci di Sea Eye (dalle ultime informazioni posizionati, guarda caso, più vicine alla Tunisia) e i pasdaran di Mission Lifeline. Nonostante la minore attenzione mediatica, i vascelli solidali continuano senza sosta le loro missioni e - in barba al codice di condotta - importano in Italia più immigrati di quanto non facciano mercantili, Unione Europea e marina italiana.

A certificarlo ci sono i rapporti ufficiali della Guardia Costiera Italiana. Ogni mese i guardacoste pubblicano online i dossier sulle attività Sar nel Mediterraneo Centrale in cui viene indicato il numero di migranti salvati da ogni singola nave. Ci si attenderebbe che da agosto ad oggi, in seguito alle inchieste e alle politiche messe in campo dal governo per “regolare” le manovre delle Ong, le missioni di recupero siano in mano alle istituzioni nazionali e europee. Ma non è così. Ad agosto, ad esempio, dei 3.993 immigrati arrivati nel Belpaese, ben 1.631 erano saliti su un natante umanitario, ovvero il 40% del totale. I numeri fanno impressione: la Guardia Costiera si è fermata a 853 individui strappati dalle onde, Eunavfor-Med solo 196 e Triton la misera cifra di 107 profughi.

Scritto da Gerardo

NEWS CATEGORIA
Arresto di Battisti: serve veramente a qualcosa?
Arresto di Battisti: serve veramente a qualcosa?
(Catania)
-

Giorgio Bazzega, figlio di un poliziotto ucciso dalle BR, esce dal coro di felicitazioni per la fine della latitanza dell'ex terrorista. Perché le ferite degli Anni di Piombo potrebbe risanarle solo lo Stato, e certi linguaggi sono contro i nostri valori
Questo non è in alcun modo un articolo a sostegno di Cesare Battisti. Ma tale...

Per 4,5 milioni di famiglie CURARSI e' un LUSSO
Per 4,5 milioni di famiglie CURARSI e' un LUSSO
(Catania)
-

I dati della ricerca del Crea dell’Università Tor Vergata di Roma: si allarga il divario dei finanziamenti tra Italia e Ue e per il 5,5% delle famiglie curarsi è diventato ormai un lusso
Con la crisi economica che ha colpito il Paese, gli italiani da tempo hanno...

Battisti? Un CONTENTINO al popolo per aver tradito OGNI PROMESSA
Battisti? Un CONTENTINO al popolo per aver tradito OGNI PROMESSA
(Catania)
-

Cari italiani, consolatevi: non manteniamo nessuna delle promesse elettorali, ma in compenso vi diamo in pasto quel che resta di Cesare Battisti
Cari italiani, consolatevi: non manteniamo nessuna delle promesse elettorali, ma...

Bei tempi, quando Grillo era ancora GRILLO... e si allinea anche sui VACCINI
Bei tempi, quando Grillo era ancora GRILLO... e si allinea anche sui VACCINI
(Catania)
-

Da parte sua, dire che non è favorevole all’obbligo vaccinale «è un modo vile per togliersi dal pasticcio nel quale si è cacciato», dopo aver firmato – con Renzi – l’appello di Roberto Burioni che di fatto invita lo Stato a emanare leggi «che impediscano
Bei tempi, quando Grillo era ancora Grillo. Da parte sua, dire che non è...

Giappone: dalle onde del mare 10 volte l'energia di una centrale nucleare, pulita ed economica!
Giappone: dalle onde del mare 10 volte l'energia di una centrale nucleare, pulita ed economica!
(Catania)
-

Produrre energia pulita sfruttando le onde del mare. Un’idea non del tutto nuova ma in Giappone è realtà e promette di produrre 10 volte più energia rispetto a quella del nucleare.
Produrre energia pulita sfruttando le onde del mare. Un’idea non del tutto nuova...




Network ItalianoSveglia
Italiano Sveglia
Blog Italiano
Blog Notizie
Giornale di Oggi
Informarsi
Italia Blog
Leggendo
Notiziario Italiano
Notizie Blog
Notizie di Oggi
Notiziario Italiano | Contatti | Sitemap articoli

2013 Notiziario Italiano - Tutti i diritti riservati