LA CASTA SALVA ANCORA IL PREMIO DI MAGGIORANZA

(Cagliari)ore 08:01:00 del 29/01/2017 - Categoria: , Denunce, Politica

LA CASTA SALVA ANCORA IL PREMIO DI MAGGIORANZA
Andando a votare oggi si avrebbe un proporzionale puro alla Camera con un sistema che favorirebbe le liste di singoli partiti e un semiproporzionale al Senato che favorisce le coalizioni.

CON QUESTO SISTEMA È GARANTITA L'INGOVERNABILITÀ.
PERCHÈ MOLTI VOGLIONO ANDARE AL VOTO ALLORA? BEH VEDIAMO CHI È CHE LO CHIEDE:
LEGA ATTUALMENTE AL PARLAMENTO HA RAPPRESENTANTI PARI AL 4% QUANDO I SONDAGGI OGGI LA STIMANO AL 12%
FRATELLI D'ITALIA RAPPRESENTATI PARI AL 2% OGGI STIMATO TRA 4% E 6%
M5S OGGI RAPPRESENTATI AL 20% OGGI STIMATO ATTORNO AL 30%

Quindi per questi andare subito alle urne ha un doppio vantaggio: aumentare i rappresentanti e non andare al governo e poter continuare a fare opposizione

Renzi: teoricamente questo sistema gli farebbe perdere deputati, ma aumentare i senatori, ma la vera partita è interna al PD, se si va a votare è lui che da le carte all'interno del partito e si troverebbe una rappresentanza al parlamento più omogenea alle sue idee.

Chi non vuole 
minoranza PD: per i motivi opposti a Renzi
FI calerebbe drasticamente i seggi
Peones vari che vogliono il vitalizio

In pratica nessuno, ripeto nessuno, vuole o non vuole le elezioni per gli italiani, ma per mero interesse personale.

Detto questo io a sto punto sarei per il mattarellum, almeno una piccola possibilità di governabilità ci sarebbe. Andando a votare oggi si avrebbe un proporzionale puro alla Camera con un sistema che favorirebbe le liste di singoli partiti e un semiproporzionale al Senato che favorisce le coalizioni.

E alla fine arrivò il verdetto: anche l’Italicum è incostituzionale. O almeno lo è parte: abolito il ballottaggio tra le due liste che prendono più voti, sopravvive, invece, il premio di maggioranza per la forza politica che raggiunge il 40% al primo turno. Bocciate- ma solo a metà – le pluricandidature. È questa la decisione della Corte Costituzionale alla fine di una camera di consiglio durata otto ore. “All’esito della sentenza, la legge elettorale è suscettibile di immediata applicazione“, sottolinea il comunicato della Consulta.

[foto3]

Restano pluricandidature ma col sorteggio – Via il ballottaggio dunque, salva invece la soglia del 40% dei voti per ottere un premio di maggioranza pari a 340 seggi, e cioè il 54%. Colpite dalla decisione degli alti giudici, ma solo in parte, anche le pluricandidature. In questo senso è stata dichiarata illegittima la parte che consentiva al capolista eletto in più collegi di scegliere a sua discrezione per quale optare. In questo modo si sarebbe potuto decidere a tavolino a quale tra i primi dei non eletti dei vari collegi garantire un seggio a Montecitorio: eventualità che la Corte ha bocciato. Salva, invece, a possibilità di candidarsi in più collegi elettorali: in caso di elezione in più di uno, si procederà al sorteggio per stabilire per quale optare. Il dispositivo richiamato esplicitamente dai giudici della Consulta, dopo la camera di consiglio, è esattamente l’articolo 85 del Testo unico delle leggi elettorali, che recitava: “Il deputato eletto in più circoscrizioni deve dichiarare alla presidenza della Camera dei deputati, entro otto giorni dalla data dell’ultima proclamazione, quale circoscrizione prescelga. Mancando l’opzione, si procede al sorteggio”.  Il ricorso al sorteggio, dunque, era già previsto ma soltanto come “criterio residuale” ovvero come seconda possibilità in caso non si procedesse a una scelta. Ora, invece, diventa l’unico criterio per l’assegnazione del collegio parlamentare.

Scritto da Sasha

NEWS CATEGORIA
1 Italiano su 2 scontento e PESSIMISTA sul futuro
1 Italiano su 2 scontento e PESSIMISTA sul futuro
(Cagliari)
-

Italiani e risparmi: il 54% è pessimista sul futuro, fondo pensione la copertura più gettonata
Aumento delle tasse, costo della vita, pensioni basse, precarietà del lavoro....

Droga, a Napoli nella piazza di spaccio minorenni usati come pusher e corrieri
Droga, a Napoli nella piazza di spaccio minorenni usati come pusher e corrieri
(Cagliari)
-

Il blitz nel quartiere di Ponticelli. Coinvolte dodici persone, tutte indagate per traffico e spaccio di droga
Bambini pusher o veri e propri corriere di droga: è questa la scoperta dei...

Nuovo Codice della Strada per bici in citta', nuove norme: cosa cambia
Nuovo Codice della Strada per bici in citta', nuove norme: cosa cambia
(Cagliari)
-

Sì alle bici contromano nei centri abitati e ai semafori i ciclisti avranno la precedenza e potranno circolare sulle corsie riservate agli autobus e ai taxi
Bici in città: è in discussione in commissione Trasporti alla Camera il nuovo...

City car, elettrica, italiana: perche' darla ai cinesi?
City car, elettrica, italiana: perche' darla ai cinesi?
(Cagliari)
-

Ecco l’auto elettrica (90km/h – 200 km di autonomia – costo 10.000 € – consumi praticamente 0) che l’Italia non vuole e la Cina Si… Potenza delle lobby del petrolio!
La Askoll di Vicenza da tre anni non trova sostegno e finanziamenti per un...


(Cagliari)
-


Scarica gli oneri sulle generazioni future e viola l’equilibrio di bilancio e...




Network ItalianoSveglia
Italiano Sveglia
Blog Italiano
Blog Notizie
Giornale di Oggi
Informarsi
Italia Blog
Leggendo
Notiziario Italiano
Notizie Blog
Notizie di Oggi
Notiziario Italiano | Contatti | Sitemap articoli

2013 Notiziario Italiano - Tutti i diritti riservati