Ex soldato shock: mi RIEMPIVANO di soldi per combattere GUERRE INVENTATE

(Milano)ore 07:20:00 del 30/10/2017 - Categoria: , Cronaca, Denunce, Esteri

Ex soldato shock: mi RIEMPIVANO di soldi per combattere GUERRE INVENTATE
Mi chiamo Sandro M. e nel 1992, dopo aver fatto il corso preparatorio prima a Pisa e poi a Livorno fra i paracadutisti, fui mandato insieme ad altri ragazzi di leva in Somalia.

Mi chiamo Sandro M. e nel 1992, dopo aver fatto il corso preparatorio prima a Pisa e poi a Livorno fra i paracadutisti, fui mandato insieme ad altri ragazzi di leva in Somalia. Ci dissero che venivamo impiegati in una missione di pace, ma allora da ragazzo non mi ponevo tutte le domande che mi pongo oggi, a 21 anni di distanza. Devo confessare che durante il mio primo lancio, per la paura e la tensione accumulate, mi feci la pipi addosso. Quello che questi nostri politici chiamano missioni di pace sono in realtà guerre inventate. Adesso lo so, e non vorrei rifare più quella esperienza, anche se ci pagarono molto profumatamente per tutti i giorni di permanenza in Somalia.

Parlo del 1992 ed all’epoca ci davano ben 252 dollari al giorno per andare ad occupare una terra che non era nostra. Durante il mio soggiorno in Somalia notai che le pochissime strade asfaltate erano quelle costruite dagli Italiani durante il ventennio mussoliniano. Alla gente del luogo cucinavamo un pasto al giorno: un pentolone di grano lessato nell’acqua bollente.

Cibo che ai Somali non piaceva affatto e che probabilmente non avrebbero neppure mangiato i maiali. Dopo qualche giorno mi accorsi anche che all’inguine ero pieno di zecche e che mi furono bruciate con un liquido, forse alcool, da un mio diretto superiore. Voglio dichiarare anche che appena atterrati ci recammo all’ambasciata americana di Mogadiscio per ricevere il 30% della somma di denaro che ci sarebbe toccata per la nostra permanenza in Africa. Cosa che feci subito insieme agli altri ragazzi di leva, che avevano fatto il volo con me. I soldati che arrivarono giorni più tardi in Somalia non ricevettero nulla, perché nessuno disse loro di presentarsi subito all’ambasciata americana, ed il denaro lo persero per sempre. Chissà in quali tasche finì quel denaro. Voglio dare questa testimonianza solo per dirvi che quando si onorano i soldati morti della strage di Nassiriya, o di altre stragi, è solo la grande ipocrisia di uno Stato italiano, servo degli americani e dei poteri occulti, che gioca un ruolo ipocrita e bugiardo di “guerre inventate” che chiamano “MISSIONI DI PACE”.

Ci lavano il cervello in continuazione con queste loro maledette missioni di pace, che altro non sono che vere“guerre inventate” che vengono studiate e messe in atto per puri interessi economici e di potere. Scavavamo buche nel terreno per togliere mine e bombe nascoste. Con l’esperienza di oggi, se dovessi tornare indietro mi rifiuterei di eseguire questi ordini criminali. A scavare nel terreno, per estrarre maledetti ordigni esplosivi, ci vadano tutti coloro che preparano le guerre per mantenere il potere. Io non credo più nel nostro Stato, che dalla fine della seconda guerra mondiale è nelle mani criminali di una potenza mondiale, quella statunitense, che predica la pace ma attua la guerra costantemente.

Mi auguro che l’Italia diventi davvero un paese libero e sovrano per il bene nostro e per quello dei nostri figli. Viva il Popolo Italiano.
Sandro M.

Da: QUI

Scritto da Samuele

NEWS CATEGORIA
Unicef: soldi delle offerte destinati a stipendi faraonici e ville lussuose
Unicef: soldi delle offerte destinati a stipendi faraonici e ville lussuose
(Milano)
-

I dati che ci arrivano sono davvero spaventosi, e se confermati, potremmo quasi osare dire di trovarci davanti ad una vera e propria truffa.
I dati che ci arrivano sono davvero spaventosi, e se confermati, potremmo quasi...

Votare non serve: decide solo l'EUROPA
Votare non serve: decide solo l'EUROPA
(Milano)
-

Lucida follia: è tutto sotto i nostri occhi, eppure si nega l’evidenza. Del sistema capitalistico esistono due traduzioni pratiche: enormi fortune per pochi (neoliberismo) o relativo benessere per molti (keynesismo)
Lucida follia: è tutto sotto i nostri occhi, eppure si nega l’evidenza. Del...

Generare temporali a comando. Il folle progetto di Teller
Generare temporali a comando. Il folle progetto di Teller
(Milano)
-

Tutto pianificato a suo tempo, già nel 1997, durante il convegno di Erice, dove fu presentato il folle progetto Teller, poi messo in pratica nell’Europa.
Tutto pianificato a suo tempo, già nel 1997, durante il convegno di Erice, dove...

Schiavi della finanza, grazie a POLITICI TRADITORI
Schiavi della finanza, grazie a POLITICI TRADITORI
(Milano)
-

«Di tutti i modi per organizzare l’attività bancaria, il peggiore è quello che abbiamo oggi» (Sir Mervyn King, ex governatore della Banca d’Inghilterra).
«Di tutti i modi per organizzare l’attività bancaria, il peggiore è quello che...

L'esercito finanziario del Milan? Bilancio in rosso di 126 milioni di euro
L'esercito finanziario del Milan? Bilancio in rosso di 126 milioni di euro
(Milano)
-

L’esercizio finanziario riferito alla stagione 2017/2018 risente della campagna acquisti dello scorso anno, anche se i ricavi sono in aumento.
Deficit in crescita rispetto allo scorso anno Il Milan ha pubblicato il...




Network ItalianoSveglia
Italiano Sveglia
Blog Italiano
Blog Notizie
Giornale di Oggi
Informarsi
Italia Blog
Leggendo
Notiziario Italiano
Notizie Blog
Notizie di Oggi
Notiziario Italiano | Contatti | Sitemap articoli

2013 Notiziario Italiano - Tutti i diritti riservati