Dimissioni Giorgio Napolitano: le sue colpe

COMO ore 08:26:00 del 03/01/2015 - Categoria: Denunce, Editoria, Politica

Dimissioni Giorgio Napolitano: le sue colpe
Dimissioni Giorgio Napolitano: le sue colpe | L’analisi di Italiano Sveglia

Giorgio Napolitano ha dato le dimissioni nel suo discorso di fine anno. Tutto vero, non stava scherzando. A prescindere dalle false facciate dei vari movimenti ( che seguono il pensiero del loro partito, è chiaro ), andiamo ad analizzare il mandato del Presidente della Repubblica ( con viva e vibrante soddisfazione, come direbbe Crozza ) e vediamo cosa ha fatto di veramente buono ( poco ) e di malvagio ( tanto ).

Il Presidente della Repubblica, in un sistema di repubblica parlamentare come quello italiano, non è Superman con potere di impicciarsi nella attività legislativa, anche perchè non è stato eletto dal popolo come negli Stati Uniti; la sua funzione è di mediazione, piuttosto che di contrasto, tanto è vero che, se respinge una legge, il Parlamento può allegramente rimandargliela paro paro e lui deve firmarla. E questa è una garanzia che il Presidente sia veramente imparziale e agisca in campo legislativo solo in casi veramente eccezionali: vogliamo dire, pensiamo a un Berlusconi (brrr) Presidente della Repubblica che rimanda indietro tutte le leggi che non gli garbano. Quindi, per quanto riguarda i poteri “legislativi” del Pdr, non possiamo dire niente, anche se per tantissime leggi ingiuste ai danni del popolo italiano non ha mai mosso un dito, anzi (forse perché ha sempre fatto gli interessi dei partiti di maggioranza, il Pd e il Pdl che da 20 anni ormai vanno a braccetto a governare).

L'organo che stabilisce se una legge viola la Costituzione è la Corte Costituzionale (che infatti ha provveduto a cassare una serie di leggi fatte dai vari governi Berlusconi), e non è che ci mettono mesi ad emettere sentenze perchè giochino a carte nel frattempo: la giurisprudenza è complessa, e non si possono esprimere giudizi "a spanna" su argomenti che riguardano la vita di un paese. Non è un caso che i giudici della Corte siano nominati un terzo dal Presidente della Repubblica, un terzo dal Parlamento e un terzo dalla Magistratura: proprio per dare maggiore garanzia di imparzialità! Il Presidente della Repubblica, invece, dato il suo ruolo di rappresentante degli Italiani, è eletto solo dal Parlamento in quanto emanazione diretta del voto popolare.

Le responsabilità di Napolitano ci sono, ma sono molto limitate rispetto a quelle dei parlamentari. Che poi riflettendoci, ha praticamente mille anni e un piede nella fossa, aveva la possibilità di godersi la sua pensione al mare e mandarci comprensibilmente a quel Paese evitando il secondo mandato. Ma si è bruciato altri anni dietro a questi parlamentari venduti. Il Presidente Napolitano lo avevano rieletto perché alla maggioranza CONVENIVA avere un Pdr che prendeva le loro parti ( a fronte dei pericoli portati dall’opposizione che incalzava, come la Lega Nord e il Movimento Cinque Stelle ).

Ma ecco un elenco delle cose che il Pdr Napolitano ha approvato e definitivamente reso macerie il nostro bel paese. Ha nominato senatore a vita Mario Monti, suo amico e uomo gradito alla BCE e all'UE, per poi metterlo Presidente del Consiglio e rovinare definitivamente l'Italia con modifiche in Costituzione e leggi/trattati che rendono impossibile riprendersi economicamente (Fiscal Compact, Pareggio di Bilancio Strutturale, MES).  Ha fatto distruggere le intercettazioni con Mancino che lo riguardavano sulla trattativa Stato-Mafia (pensate se Berlusconi avesse avuto il potere di distruggere delle intercettazioni che lo riguardano - apriti cielo). Ha sollevato il conflitto di attribuzione con la Magistratura (come anche ha fatto Berlusconi, ma vedi te quante somiglianze?!). Si è fatto rieleggere Capo dello Stato per essere sicuro che tutto continui fino ad ora, che continui senza problemi la distruzione dell'Italia, inoltre gli è stato comodo, chi si permette di interrogare a processo il Presidente della Repubblica? Chi è che si è fatto eleggere per salvarsi dal Processo?

Scritto da Gerardo

NEWS CATEGORIA


-


E la farsa continua: sulla legalizzazione delle droghe non ne verremo mai a...

Reddito di cittadinanza: tetto ai contanti, obbligo di spesa e paletti, cosa non sapete
Reddito di cittadinanza: tetto ai contanti, obbligo di spesa e paletti, cosa non sapete

-

Ogni promessa è (un) debito. L' impegno elettorale ieri sera si è trasformata in realtà, e vale circa 6 miliardi di nuovo debito sui conti pubblici
Ogni promessa è (un) debito. L' impegno elettorale ieri sera si è trasformata in...

ROMA: malgoverno e la strage di senza dimora
ROMA: malgoverno e la strage di senza dimora

-

Senza dimora, 11 morti a Roma, sono le vittime dell’emergenza freddo da novembre a oggi
Senza dimora, 11 morti a Roma, sono le vittime dell’emergenza freddo da novembre...

Un INCOMPETENTE e INADEGUATO a guidare la Banca d'Italia!
Un INCOMPETENTE e INADEGUATO a guidare la Banca d'Italia!

-

Ignazio Visco, messo dal PD di Napolitano e da Draghi a guidare l’istituzione finanziaria più delicata e importante dell’Italia, si è rivelato del tutto inadeguato a svolgere un compito di tale portata.
Ignazio Visco, messo dal PD di Napolitano e da Draghi a guidare l’istituzione...

Crescita ZERO: a rischio quota 100 e reddito di cittadinanza
Crescita ZERO: a rischio quota 100 e reddito di cittadinanza

-

Crescita quasi piatta per l’Italia il prossimo anno allo 0,3%: è una doccia gelata quella che gli analisti di Oxford Economics stimano per il PIL tricolore, molto più modesto dell’1 per cento scritto dal governo nella legge di bilancio.
Crescita quasi piatta per l’Italia il prossimo anno allo 0,3%: è una doccia...




Network ItalianoSveglia
Italiano Sveglia
Blog Italiano
Blog Notizie
Giornale di Oggi
Informarsi
Italia Blog
Leggendo
Notiziario Italiano
Notizie Blog
Notizie di Oggi
Notiziario Italiano | Contatti | Sitemap articoli

2013 Notiziario Italiano - Tutti i diritti riservati