Dieta ayurvedica: trova il tuo programma su misura

(Napoli)ore 16:28:00 del 25/07/2018 - Categoria: , Salute

Dieta ayurvedica: trova il tuo programma su misura
Dall’antica medicina indiana 3 programmi “su misura” per essere in piena forma. Trova il tuo e il risultato è sicuro

L’ayurveda, che in sanscrito significa “scienza della vita”, ti insegna non solo a ritrovare il benessere rispettando i ritmi della natura, ma anche a mangiare meglio (e a conquistare il peso forma), scoprendo quali sono i cibi più indicati per te.

«Secondo la tradizionale medicina indiana in ogni persona sono presenti 3 differenti dosha (Vata, Pitta e Kapha), ovvero 3 diversi principi metabolici da cui risulta la costituzione di ciascun individuo», spiega la dottoressa Laura Muscarella, psicologa e operatrice ayurvedica a Palermo. «È dal loro equilibrio che dipende il nostro stato di salute, ma bisogna anche considerare che normalmente uno dei 3 dosha è dominante e sapere di quale si tratta è fondamentale per iniziare a seguire un’alimentazione più in linea con la nostra costituzione e le esigenze del nostro corpo e della nostra mente». Con il vantaggio non solo di fare pace con la bilancia, ma anche di risolvere tutta una serie di disturbi collegati a una dieta sbagliata, a partire da quelli digestivi.

In fondo all’articolo trovi una descrizione (prevalentemente fisica, ma anche psicologica) di ciascun dosha per riuscire a individuare quale sia quello che ti caratterizza. Di seguito, vediamo le principali caratteristiche di ciascun dosha e quali sono i cibi ai quali fare maggiormente attenzione per evitare negativi eccessidell’uno piuttosto che dell’altro.

VATA NON AMA I CIBI FREDDI E SECCHI

«Vata governa l’equilibrio sensoriale e mentale e il movimento. La sua sede principale è il colon e, quando questo dosha è in equilibro, elimini al meglio le tossine, respiri bene, i tuoi sensi sono particolarmente “svegli”, i pensieri veloci, creativi e spinti alla conoscenza», spiega la dottoressa Muscarella. «Un eccesso di Vata, dovuto per esempio a un esagerato consumo di cibi freddi, secchi e troppo dolci, provoca invece costipazione, insonnia, confusione e nervosismo».

PITTA DEVE EVITARE I PIATTI SALATI

«Questo dosha influenza la percezione visiva, la sete, la fame, il coraggio. Ha sede nel fegato: quando è in equilibrio, digerisci bene e riesci a gestire al meglio le situazioni complesse», afferma l’esperta. «Se però è presente in misura eccessiva (perché hai mangiato cibi troppo salati o acidi, come pomodori, kiwi e agrumi), causa una sensazione esagerata di calore e bruciore, fame e sete intense e difficoltà a dormire, oltre a indurre fermentazioni intestinali, infiammazioni e sudorazione eccessiva».

NIENTE FRITTI NÉ DOLCI PER KAPHA

«Kapha ha il potere di unire e nutrire. La sua sede principale è il sistema immunitario. Quando è in equilibrio, hai un sonno profondo e tranquillo, sei concentrata e ricordi meglio le cose», rivela la dottoressa Muscarella. «Un eccesso (magari dovuto a un’abbuffata di fritti, dolci e piatti freddi) provoca invece letargia, senso di pesantezza, raffreddamento, debolezza degli arti, tosse, respiro difficoltoso. Inoltre, aumenti di peso e accumuli acqua e grasso, diventando debole»

LE INDICAZIONI GENERALI

Forse l’hai già notato leggendo le righe sopra: anche se in misura diversa, secondo l’ayurveda portare in tavola cibi freddi risulta controproducente per tutti i dosha. Non a caso i menu che trovi nelle prossime pagine ti fanno puntare su quelli caldi, tiepidi o brodosi, proponendo raramente anche le verdure crude, che nelle diete estive la fanno da padrone.

Nella stagione calda è poi meglio limitare (o eliminare del tutto) i fritti e la carne, in particolare quella rossa e gli insaccati. Sì invece ai latticini freschi e al pesce di piccole dimensioni, così come sono promossi i cereali, soprattutto il riso basmati. Piccole dosi, invece, per il grano saraceno, perché molto riscaldante.

ACQUA IN ABBONDANZA

«Nella stagione calda bisogna poi bere, bere e ancora bere», esorta l’operatrice ayurvedica. «Come si sa, l’acqua è l’elemento chiave per affrontare il caldo estivo e secondo l’ayurveda è necessario assumerne 2 litri al giorno (rigorosamente a temperatura ambiente) per contrastare la perdita di liquidi causata dall’aumentata sudorazione. Inoltre, l’acqua va sorseggiata poco alla volta durante l’intera giornata, in modo da riuscire a “digerirla meglio”, evitando anche di dover correre in bagno in continuazione»

ALTRE BEVANDE OK

Sono da evitare le bibite gassate e i succhi confezionati, spesso addizionati di zuccheri ed edulcoranti.

«Ok invece a latte di cocco o di mandorle o ancora al succo di aloe vera, dolcificata all’occorrenza con miele. Sono perfette anche le tisane preparate con miscele di erbe e spezie come menta, finocchio o coriandolo», suggerisce Laura Muscarella. «È ottimo anche un infuso di karkadè al mattino appena ci si sveglia, preparato con acqua bollita almeno 10 minuti: aiuta a sentire meno caldo durante la giornata e in più contribuisce alla corretta depurazione dell’organismo. Infine, è consigliabile camminare almeno 30 minuti la mattina presto o al calar del sole: per riequilibrare le energie e contrastare l’accumulo di peso».

QUAL È IL TUO DOSHA DOMINANTE?

Grazie a queste descrizioni individua quello in cui ti riconosci di più. Poi sfoglia la gallery e segui la dieta corrispondente.

- Vata

La persona in cui prevale questo dosha ha un fisico sottile, la pelle secca, gli occhi piccoli castani o neri. Tende ad avere mani e piedi freddi. È veloce nel mangiare e camminare, così come sul lavoro, anche se si stanca facilmente. È ansiosa, spesso spendacciona, e tende a preoccuparsi senza motivo o all’opposto ad avere eccessivi entusiasmi. Mal sopporta grandi responsabilità e temperature troppo basse.

- Pitta

In questo caso la corporatura è media. I capelli sono biondi o ramati e tendono a diradarsi presto. La pelle è delicata, con nei o lentiggini. Di solito suda molto e ha un ottimo appetito. Sa parlare in pubblico, è preciso, pungente e ama circondarsi di cose belle. Ma è anche una persona a rischio stress.

- Kapha

Con questo elemento predominante la corporatura è robusta, la pelle grassa, gli occhi sono chiari e i capelli scuri. Chi è Kapha, resiste poi bene alla fatica e predilige cibi caldi e secchi. Vanta un carattere stabile e un forte impulso sessuale, ma anche una tendenza alla sedentarietà

TIPO CHE SEI, MENU CHE SEGUI

Nella gallery qui sotto, ecco la dieta “ad hoc” per ciascun tipo di dosha secondo i principi dell’ayurveda e con la supervisione della dottoressa Diana Scatozza, medico nutrizionista.

«La mattina appena sveglia bevi inoltre una tazza di acqua che avrai fatto bollire per almeno 10 minuti: aumenta il fuoco digestivo e ripulisce gli organi interni dalle tossine», consiglia Laura Muscarella.

Per preparare il lassì: diluisci 1 vasetto di yogurt bianco da 125g in 3 parti d’acqua (puoi usare lo stesso vasetto come misurino). Poi aggiungi le spezie indicate nella dieta.

Continua... QUI

Scritto da Carmine

NEWS CATEGORIA
Smartphone: le notifiche? Danno DIPENDENZA come l'oppio
Smartphone: le notifiche? Danno DIPENDENZA come l'oppio
(Napoli)
-

Gli smartphone? Una droga. «Le notifiche danno dipendenza come l'oppio»
Ci permettono di rimanere sempre connessi e informati ma siamo sempre più...

Miele al supermercato? Il 75% non e' VERO MIELE!
Miele al supermercato? Il 75% non e' VERO MIELE!
(Napoli)
-

Test effettuati su larga scala nei supermarket americani rivelano che circa il 75% del miele sul mercato non è miele.
Test effettuati su larga scala nei supermarket americani rivelano che circa il...


(Napoli)
-


Sono più che raddoppiate in otto mesi le persone che...

Perdere la pancia in eccesso per l'estate: la guida
Perdere la pancia in eccesso per l'estate: la guida
(Napoli)
-

Perdere peso, o comunque più in generale ridurre la sporgenza derivante dalla nostra pancia, non è semplice.
Perdere peso, o comunque più in generale ridurre la sporgenza derivante dalla...

INFLUENZA: 1,2 miliardi spesi dagli italiani in farmaci nonostante i VACCINI GRATUITI
INFLUENZA: 1,2 miliardi spesi dagli italiani in farmaci nonostante i VACCINI GRATUITI
(Napoli)
-

Sindromi influenzali e influenza: gli italiani hanno sborsato 1,2 mld di tasca propria
Ci si copre, abbiamo tutte le comodità e i servizi, ci si vaccina per tutto,...




Network ItalianoSveglia
Italiano Sveglia
Blog Italiano
Blog Notizie
Giornale di Oggi
Informarsi
Italia Blog
Leggendo
Notiziario Italiano
Notizie Blog
Notizie di Oggi
Notiziario Italiano | Contatti | Sitemap articoli

2013 Notiziario Italiano - Tutti i diritti riservati