Decreto Dignita': STOP PUBBLICITA' GIOCO D’AZZARDO E MULTE PER CHI DELOCALIZZA

(Napoli)ore 19:35:00 del 30/06/2018 - Categoria: , Denunce, Nuove Leggi, Politica

Decreto Dignita': STOP PUBBLICITA' GIOCO D’AZZARDO E MULTE PER CHI DELOCALIZZA
Frutto del lavoro di Luigi Di Maio, titolare dei dicasteri del Lavoro e dello Sviluppo economico, il decreto tocca tutta una serie di questioni care ai cinque stelle.

Dal gioco d’azzardo ai contratti a termine, passando per delocalizzazioni e redditometro. Sono questi i temi toccati dal governo nel suo primo appuntamento importante con le questioni economico-sociali, inserite all’interno del ribattezzato “Decreto Dignità” che sarà esaminato dal consiglio dei ministri previsto nei prossimi giorni.

Frutto del lavoro di Luigi Di Maio, titolare dei dicasteri del Lavoro e dello Sviluppo economico, il decreto tocca tutta una serie di questioni care ai cinque stelle. A partire dal gioco d’azzardo, per il quale è prevista una stretta sulla pubblicità: dal 2019 vi sarà una blocco totale a “tutte le forme di comunicazione”, con multe salate (non meno di 50mila euro) per chi sgarrerà.

Pugno duro anche per quanto riguarda le delocalizzazioni, specialmente nei confronti di chi sposta la produzione all’estero dopo aver ricevuto aiuti di Stato. Il Decreto Dignità prevede anche qui sanzioni due, da 2 a 4 volte (più gli interessi) l’ammontare dei contributi erogati. Analogo discorso, con obbligo di restituire gli aiuti, alle imprese beneficiare che abbiano però ridotto “i livelli occupazionali degli addetti all’unità produttiva o all’attività interessata dall’aiuto nei dieci anni successivi alla data di conclusione dell’iniziativa”.

Restando sul lato del lavoro, il decreto opera un giro di vite sui contratti a termine, per i quali viene lasciato il tetto a 36 mesi ma bisognerà sempre indicare la causale e ad ogni rinnovo (che passano da un massimo di 5 a 4) il costo per l’azienda crescerà di 0,5 punti percentuali. Novità anche per i contratti di somministrazione, che non potranno superare il 20% della forza-lavoro. Non entrano invece del decreto, almeno per il momento, le misure annunciate da Di Maio a tutela dei “rider” della cosiddetta gig economy.

Il Decreto Dignità affronta in ultimo le questioni fiscali. Aveva fatto discutere, nei giorni scorsi, l’obbligo di fatturazione elettronica imposto ai distributori di carburanti: sarà rinviato al 2019. Verrà invece abolito, stante un uso “davvero limitato” dello strumento, il redditometro.

Da: QUI

Scritto da Sasha

NEWS CATEGORIA
Croce Rossa: Che fine fa la valanga di denaro che ogni anno sommerge l'organizzazione?
Croce Rossa: Che fine fa la valanga di denaro che ogni anno sommerge l'organizzazione?
(Napoli)
-

Incredibile. C’è un’emergenza umanitaria in corso e nessuno ne parla. Una crisi grande come il campo profughi di Daadab in Kenia, (la più grande tendopoli-dormitorio del mondo) e nessuno dice niente.
Incredibile. C’è un’emergenza umanitaria in corso e nessuno ne parla. Una crisi...

Migranti: con il taglio dei 35 euro ADDIO ACCOGLIENZA!
Migranti: con il taglio dei 35 euro ADDIO ACCOGLIENZA!
(Napoli)
-

Stop ai corsi di italiano e alla formazione professionale. Non solo: via gli psicologi, ridotta al minimo la presenza di assistenti sociali, operatori culturali, medici e infermieri
Ogni ospite vedrà il medico per massimo 4 ore l’anno. L’infermiere, invece, non...

Come sei stato COMPRATO con il MATERIALISMO
Come sei stato COMPRATO con il MATERIALISMO
(Napoli)
-

Sei stato ingannato se pensi che lavorare 40 ore a settimana nella ruota del criceto umano dove stai vivendo, sia vita, mentre l’1 % possiede il 99 % dei soldi, i tuoi ovviamente.
Sei stato ingannato se pensi che lavorare 40 ore a settimana nella ruota del...

Prescrizione: come cambiera' con il governo gialloverde
Prescrizione: come cambiera' con il governo gialloverde
(Napoli)
-

L’annuncio del ministro Bonafede ha scatenato le ire di magistrati, avvocati e giuristi. Ma che cos’è la prescrizione e per quale motivo ci sono due visioni diametralmente opposte riguardo una ipotetica riforma dei termini dell’istituto?
Qualche giorno fa, il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede ha annunciato...

Che fine ha fatto la legge sulle CHIUSURE DOMENICALI promessa entro fine anno?
Che fine ha fatto la legge sulle CHIUSURE DOMENICALI promessa entro fine anno?
(Napoli)
-

Qualche mese fa, il ministro Luigi Di Maio decise di intervenire sulla polemica relativa alle aperture domenicali e festive indiscriminate di negozi e centri commerciali promettendo che il governo si sarebbe occupato della questione e avrebbe lavorato per
Qualche mese fa, il ministro Luigi Di Maio decise di intervenire sulla polemica...




Network ItalianoSveglia
Italiano Sveglia
Blog Italiano
Blog Notizie
Giornale di Oggi
Informarsi
Italia Blog
Leggendo
Notiziario Italiano
Notizie Blog
Notizie di Oggi
Notiziario Italiano | Contatti | Sitemap articoli

2013 Notiziario Italiano - Tutti i diritti riservati