Cucina: Panna cotta alla gelatina di melagrana

(Firenze)ore 15:25:00 del 24/11/2018 - Categoria: , Cucina

Cucina: Panna cotta alla gelatina di melagrana
La panna cotta alla gelatina di melagrana conserverà soltanto i profumi di rosmarino e cannella, ma se non preferite entrambi o uno dei due potrete ometterli o sostituirli rispettivamente con arancia e zenzero!

 

C'è chi è per la tradizione e chi per la novità. Chi adora il bianco e blu e chi il rosso e il dorato. Poi ci sono quelli pro albero o per il presepe. Stiamo parlando del Natale e di tutte le sue bellissime, e tantissime, tradizioni.

Che siate votati per un albero agghindato e colorato, per un presepe tradizionale e per i piatti tipici ma rivisitati allora siete nel posto giusto. Oggi vi proponiamo infatti una panna cotta alla gelatina di melagrana che sicuramente riuscirà a stuzzicarvi! Si presenta elegante e bellissima, con il candido biancore della panna cotta che noi abbiamo pensato di impreziosire con uno dei frutti tipici del periodo natalizio. Per molti infatti la melagrana rappresenta il frutto natalizio per eccellenza perché di buon auspicio. Per questo Natale saprete sicuramente cosa servire come dessert ai vostri ospiti, per delle festività tradizionaliste o alternative la panna cotta alla gelatina di melagrana sarà sempre adatta!

Ingredienti per 4 bicchieri della capienza di 100 ml

Panna fresca liquida 250 g Zucchero 30 g Gelatina in fogli 4 g Rosmarino 2 rametti

PER LA GELATINA DI MELAGRANA

Melagrana 1 kg Zucchero 70 g

PER DECORARE

Pandoro (1 piccolo) 100 g Cannella in stecche 1 Burro 30 g Cioccolato bianco da grattugiare o riccioli q.b. Rosmarino q.b.

Come preparare la Panna cotta alla gelatina di melagrana

Per preparare la panna cotta alla gelatina di melagrana cominciate sfogliando i rametti di rosmarino in una ciotola con la panna (1). Mescolate, coprite con pellicola e lasciate in infusione per 8-12 ore in frigorifero (2). Trascorso il tempo mettete in ammollo la gelatina in acqua fredda (3).

Intanto filtrate il tutto direttamente in un pentolino (4), unite lo zucchero (5) e lasciate sfiorare il bollore mescolando di tanto in tanto. Spegnete e unite la gelatina ormai reidratata e scolata (6).

Mescolate accuratamente fino al completo discioglimento (7). Trasferite la panna cotta in 4 bicchierini della capienza di 100 ml aiutandovi con un mestolino (8), trasportateli in frigorifero aiutandovi con un vassoietto. Dopodiché lasciate in frigorifero per un’oretta (9).

Nel frattempo passate alla gelatina di melagrana: ricordate che il frutto macchia gli indumenti e le superfici delicate, quindi munitevi di grembiule e tagliere. Incidete la parte superiore dei frutti (10), scartate il cappello e poi massaggiate sul tagliere il frutto facendolo ruotare sotto i palmi delle mani: in questo modo la polpa si ammorbidirà e i chicchi verranno via più facilmente (11). Incidete le 4 parti visibili dove c’è la polpa e aprite a spicchi (12).

Sgranate la melagrana e raccogliete in una ciotola (13). Trasferite i chicchi in un frullatore (tenendone qualcuno da parte per la decorazione) (14), e ottenete una purea. Trasferite in un colino posto all’interno di un pentolino (15), in questo modo potrete schiacciare i semini con una lecca pentole, spremendoli uscirà ancora del succo (16), quindi scartateli (17) e accendete il fornello, versate lo zucchero e mescolate (18).

Lasciate cuocere per una decina di minuti a temperatura medio alta mescolando di tanto in tanto (19). Quando lo sciroppo sarà pronto lasciatelo raffreddare prima di versarlo sui 4 bicchieri (20). Riponete nuovamente in frigorifero per un paio d’ore (21).

Nel frattempo grattugiate il cioccolato bianco e raccoglietelo in una ciotola (22), poi affettate il pandorino ottenendo 5-6 stelline (23). In una padella antiaderente fate sciogliere il burro a temperatura dolce, profumate con la cannella sbriciolata grossolanamente (24).

Adagiate le fette di pandoro (25) e fatele tostare qualche istante alzando un po’ la temperatura: fate molta attenzione a non bruciare le stelle. Rigirate e proseguite la tostatura per qualche istante ancora (26). Per guarnire la panna cotta alla gelatina di melagrana vi basterà aggiungere del cioccolato tritato nel mezzo della gelatina (27),

guarnire la superficie con qualche chicco del frutto tenuto da parte (28), e per finire la stella di pandoro (29). Impiattate i singoli bicchieri sui piattini e, a piacimento, guarnite con qualche aghetto di rosmarino e qualche chicco di ribes (30).

Conservazione

La panna cotta alla gelatina di melagrana si conserva per 2-3 giorni in frigorifero. Si sconsiglia la congelazione.

La panna cotta, così come la gelatina, può essere preparata in anticipo e successivamente passare alla guarnizione.

Consiglio

La panna cotta alla gelatina di melagrana conserverà soltanto i profumi di rosmarino e cannella, ma se non preferite entrambi o uno dei due potrete ometterli o sostituirli rispettivamente con arancia e zenzero! Se notate dei grumi giallognolo affiorare sulla vostra panna cotta basterà sciogliere nuovamente il composto sul fornello.

Giallozafferano

 

Scritto da Carla

NEWS CATEGORIA
Cucina: Crostata con ricotta e marmellata
Cucina: Crostata con ricotta e marmellata
(Firenze)
-

Iniziare la preparazione della crostata dalla realizzazione della pasta frolla; dunque sbattere leggermente le uova con lo zucchero e tagliare il burro freddo a pezzetti.
  Di crostate ne abbiamo preparate tante. Dalla più semplice con la confettura...

Simnel cake: guida passo passo
Simnel cake: guida passo passo
(Firenze)
-

La simnel cake è già caratterizzata da un impasto particolarmente ricco, ma se desiderate potete aggiungere del brandy per una nota liquorosa oppure delle mandorle non pelate e tritate grossolanamente per una nota croccante!
  SIMNEL CAKE RICETTA - Dalla colomba alla pastiera, passando per tutte le...

Uova alla monachina: guida passo passo
Uova alla monachina: guida passo passo
(Firenze)
-

Mescolate, aggiungete il latte ecuocete fino a che la besciamella non si sarà addensata.
  Le uova ripiene sono un classico fra gli antipasti di Pasqua, ma quelle che...

Cucina: Sardenaira
Cucina: Sardenaira
(Firenze)
-

Prendiamo una ciotola, versiamo parte dell’acqua, sbricioliamo il cubetto di lievito, aggiungiamo lo zucchero e mescoliamolo per poi lasciarlo a riposo circa 5 minuti.
  Intorno al 1450 nasce a Nizza la pissaladière, una gustosa focaccia condita...

Vitello tonnato: guida passo passo
Vitello tonnato: guida passo passo
(Firenze)
-

Aggiungete o sostituite le verdure così come le spezie con quelle che preferite, meglio se di stagione.
  VITELLO TONNATO RICETTA - Molti non sanno che il vitello tonnato, o vitel...




Network ItalianoSveglia
Italiano Sveglia
Blog Italiano
Blog Notizie
Giornale di Oggi
Informarsi
Italia Blog
Leggendo
Notiziario Italiano
Notizie Blog
Notizie di Oggi
Notiziario Italiano | Contatti | Sitemap articoli

2013 Notiziario Italiano - Tutti i diritti riservati