Crisi: ecco come non pagare il canone rai

MACERATA ore 16:26:00 del 20/02/2015 - Categoria: Economia, Sociale

Crisi: ecco come non pagare il canone rai
Crisi: ecco come non pagare il canone rai. Ecco una scoperta vergognosa.

E’ una domanda che ci poniamo da molto tempo, e ancora non abbiamo capito se il canone/tributo RAI serva a farci vedere i canali RAI oppure e’ un tributo perché possediamo un televisore. In base al decreto regio del 1938 (udite udite) il canone è una tassa sul possesso di apparecchi atti a ricevere il segnale audio-televisivo. I soldi vanno tutti alla rai e non all'erario e servono a pagarci il festival di Sanremo, lo stipendio di Sgarbi e altre cagate simili..

Il che la rende la tassa più odiata dagli italiani, anche perchè nel 2015 non si può ritenere un bene di lusso un apparecchio audiovisivo.Il fatto che Equitalia non si sia mai mossa per la riscossione di questa tassa fa pensare che siano molte cose che non quadrano, in primis non è possibile stabilire il possessore di uno strumento audiovisivo in assenza di fattura.

Oggi, nel 2015, possiamo dirvi che il canone RAI aveva un senso alcuni anni addietro. Allora non c'era che l'Emittente di Stato (prima un solo canale, addirittura), ragione per cui il pagamento di detto canone aveva la sua reale motivazione. Oggi come oggi, a fronte delle tante Reti private e delle numerosissime Televisioni Digitali e/o a pagamento, il canone è un balzello obsoleto, immotivato, oneroso e fastidioso.

Senza pensare la qualità pressochè totalmente scadente dei programmi attuali. Si può comunque disdire il canone RAI (sul sito Internet puoi scaricare il modulo apposito), dimostrando, in caso di controllo, l'impossibilità a casa tua di riceverne la programmazione (operazione che in gergo si chiama "piombatura della scheda").

I soldi della Rai finiscono nella produzione di sceneggiati a tema religioso, ovvero serie tipo "don matteo" che hanno l'obiettivo di inculcare nel suddito fiducia nei preti e nei carabinieri, nella produzione di svariati telegiornali e talkshow politicizzati dai comunisti che gestiscono rai 3, nonché nella realizzazione del già citato festival. Ovviamente in Viale Mazzini c'é chi prende la mazzetta da SKY per costringere gli appassionati a sborsare parecchi soldi per vedere il calcio, d'altronde durante l'anno fanno vedere giusto la coppa Italia e qualche appassionante pareggio in amichevole dei gloriosi azzurri.

Scritto da Gerardo

NEWS CATEGORIA
S'innamorano ad Auschwitz, si credono morti e si ritrovano 39 anni dopo
S'innamorano ad Auschwitz, si credono morti e si ritrovano 39 anni dopo

-

S’innamorano ad Auschwitz, si credono morti e si ritrovano 39 anni dopo
S’innamorano ad Auschwitz, si credono morti e si ritrovano 39 anni...

Governo senza soldi: italiani rischiano di rimanere SENZA MEDICI
Governo senza soldi: italiani rischiano di rimanere SENZA MEDICI

-

In cinque anni 14 milioni di italiani rischiano di rimanere senza medico. È un dato allarmante quello che si disegnerà dal 2023 a causa dei pensionamenti di quasi 45mila camici bianchi, di cui 30mila ospedalieri e 14.908 medici di famiglia.
I CAMICI BIANCHI IN PENSIONE NON VERRANNO BILANCIATI DA ASSUNZIONI. I SINDACATI:...

Distruggono i nostri figli: come? INVENTANDO MALATTIE CHE NON ESISTONO
Distruggono i nostri figli: come? INVENTANDO MALATTIE CHE NON ESISTONO

-

Figli svogliati e disattenti – Sette mesi prima di morire, il famoso psichiatra americano Leon Eisenberg, che ha scoperto il disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD), ha dichiarato al settimanale tedesco Der Spiegel che le cause genetiche d
Figli svogliati e disattenti – Sette mesi prima di morire, il famoso psichiatra...

Imola: 70% case popolari date agli africani. ECCOLA L'ITALIA DEL PD
Imola: 70% case popolari date agli africani. ECCOLA L'ITALIA DEL PD

-

Imola assunta ad esempio del razzismo contro i cittadini italiani praticato dal Pd.
Imola assunta ad esempio del razzismo contro i cittadini italiani praticato dal...

Novara: primari in pensione visitano GRATIS persone meno abbienti
Novara: primari in pensione visitano GRATIS persone meno abbienti

-

A BORGOMANERO, IN PROVINCIA DI NOVARA, OPERA ORMAI DA ALCUNI ANNI UN POLIAMBULATORIO GRATUITO DOVE DEI PRIMARI IN PENSIONE VISITANO LE PERSONE IN DIFFICOLTÀ.
A BORGOMANERO, IN PROVINCIA DI NOVARA, OPERA ORMAI DA ALCUNI ANNI UN...




Network ItalianoSveglia
Italiano Sveglia
Blog Italiano
Blog Notizie
Giornale di Oggi
Informarsi
Italia Blog
Leggendo
Notiziario Italiano
Notizie Blog
Notizie di Oggi
Notiziario Italiano | Contatti | Sitemap articoli

2013 Notiziario Italiano - Tutti i diritti riservati