Cozze fritte, guida

(Catanzaro)ore 20:12:00 del 07/07/2018 - Categoria: , Cucina

Cozze fritte, guida
Le cozze fritte sono inimitabili, ma se preferite provare questa ricetta in forno potete cuocere le cozze in modalità statica a 200° per circa 20 minuti.

La Puglia è famosa per le sue bellissime spiagge e per il pesce sempre freschissimo che ogni mattina arriva sui moli di piccole e grandi cittadine.

Nei ristoranti spesso, per l'antipasto, viene privilegiato il pesce crudo, ma c'è una ricetta della tradizione marinara che sul menù non può mai mancare.

Le cozze fritte sono un modo sfizioso e goloso per cucinare questo splendido frutto che ci viene regalato ogni giorno dal nostro mare.

La maggior parte delle ricette a base di cozze solitamente prevede l'apertura del frutto solo in cottura, come nel caso dell'impepata di cozze, mentre per realizzare le cozze fritte bisognerà prima aprirle, poi farcirle e solo in ultimo friggerle.

Solo in questo modo infatti resteranno tenere e rilasceranno tutto il loro splendido sapore!

Le cozze fritte sono perfette da servire come antipasto ancora fumanti, ma saranno buonissime da gustare anche a temperatura ambiente e potrete utilizzarle per allestire un buffet in stile 100% pugliese!

Conservazione

Si consiglia di consumare le cozze fritte al momento.

Se preferite potete farcire le cozze con qualche ora d'anticipo, conservarle in frigorifero e friggerle solo all'ultimo!

Consiglio

Le cozze fritte sono inimitabili, ma se preferite provare questa ricetta in forno potete cuocere le cozze in modalità statica a 200° per circa 20 minuti.

Ingredienti

Cozze 1 kg Uova 1 Farina 2 cucchiai Prezzemolo 2 cucchiai Acqua minerale 2 cucchiai Aglio 1 spicchio Olio per friggere q.b. Sale q.b. Pepe q.b.

Preparazione

Lavate bene le cozze immergendole in acqua e scartando eventualmente quelle già aperte. Non dimenticate di eliminare il bisso e se sul guscio vi sono delle incrostazioni potete aiutarvi con un coltello per eliminarle.

Mettete le cozze in un tegame capiente, coprite e fatele cuocere fino a quando si aprono avendo cura di girarle di tanto in tanto.

Preparate la pastella mescolando, la farina con l'uovo, il prezzemolo e l'aglio tritati, il sale e il pepe ed unitevi l'acqua minerale fredda.

Togliete le cozze dal guscio aiutandovi con un cucchiaio, immergetele nella pastella e friggetele in olio precedentemente riscaldato.

Rigiratele con una schiumarola e scolatele su carta assorbente in modo che perdano l'olio in eccesso e servitele calde.

Scritto da Carla

NEWS CATEGORIA
Canederli di barbabietola: guida
Canederli di barbabietola: guida
(Catanzaro)
-

Per preparare i canederli di barbabietola iniziate eliminando la crosta dal pane (1), poi tagliatelo a pezzetti (2) e ponetelo in una ciotola.
  Le ricette della tradizione regionale italiana sono da sempre fonte di...

Cucina: Pane al topinambur
Cucina: Pane al topinambur
(Catanzaro)
-

Mettere la pasta madre in una terrina capiente, aggiungere l’acqua tiepida, con una forchetta o con la mano sciogliere bene il lievito finché sia tutto liquido.
  Il topinambur con il suo sapore che ricorda quello del carciofo e la sua...

Cucina facile: Pho vietnamita
Cucina facile: Pho vietnamita
(Catanzaro)
-

Mettete le ossa di manzo in un ampio tegame e la carne, coprite con acqua fredda, aggiungete le cipolle, il prezzemolo, lo zenzero, l’anice stellato e il pepe e lasciate cuocere a fuoco dolce per circa 3 ore.
  Fra tutte le attrattive che il Vietnam offre ai viaggiatori, ce n’è una che...

Risotto ai 4 formaggi: guida passo passo
Risotto ai 4 formaggi: guida passo passo
(Catanzaro)
-

Quando i formaggi sono protagonisti dei primi piatti la golosità è garantita: lo sappiamo bene noi che abbiamo arricchito il nostro ricettario con morbidi gnocchi, vellutate pennette e da oggi si aggiunge alla lista anche un saporito risotto ai 4 formaggi
  Quando i formaggi sono protagonisti dei primi piatti la golosità è garantita:...

Cucina: Taralli sugna e pepe
Cucina: Taralli sugna e pepe
(Catanzaro)
-

Coprite la ciotola con pellicola trasparente (6); fate lievitare per almeno un’ora in un luogo asciutto e al riparo da correnti d’aria.
  Il mestiere del panettiere: uno dei più nobili e affascinanti del mondo....




Network ItalianoSveglia
Italiano Sveglia
Blog Italiano
Blog Notizie
Giornale di Oggi
Informarsi
Italia Blog
Leggendo
Notiziario Italiano
Notizie Blog
Notizie di Oggi
Notiziario Italiano | Contatti | Sitemap articoli

2013 Notiziario Italiano - Tutti i diritti riservati