Cotolette di tacchino: guida

(Bologna)ore 13:21:00 del 02/04/2019 - Categoria: , Cucina

Cotolette di tacchino: guida
Se preferite potete anche congelarle da cotte, sarà sufficiente scongelarle e infine ripassarle in padella antiaderente o in forno per qualche istante.

 

Cotolette di tacchino - Amanti delle cotolette fatevi avanti, perché la ricetta di oggi vi farà letteralmente impazzire... abbiamo pensato a delle cotolette di tacchino con un’irresistibile panure dalle note leggermente piccanti!

Siamo abituati a portare a tavola la carne di vitello e se pensiamo alla carne bianca viene subito in mente il pollo. La croccante e aromatica panatura della cotoletta, invece ,questa volta avvolgerà deliziose fette di tacchino.

Le carni sode del tacchino necessitano di una cottura lunga, che talvolta finisce per renderle asciutte e poco gradevoli. Per questo motivo la panure ricca e ghiotta di pan grattato, peperoncino e prezzemolo renderà queste cotolette di tacchino davvero saporite. Un secondo piatto semplice, sfizioso che conquisterà tutti. Siete pronti a scommettere? Noi si!

Cotolette di tacchino - Conservazione

Si consiglia di consumare subito le cotolette di tacchino ma se preferite potete anche conservarle in frigorifero, coperte con pellicola, per 1 giorno al massimo.

Non è consigliabile preparare le cotolette in anticipo prima di cuocerle; la panatura invece può essere preparata con un po’ di anticipo.

Se preferite potete anche congelarle da cotte, sarà sufficiente scongelarle e infine ripassarle in padella antiaderente o in forno per qualche istante.

Cotolette di tacchino - Consiglio

Potete provare a fare la classica panatura, ma sarebbe un peccato non sperimentare questa che è particolarmente gustosa!

Se non amate i capperi o le olive potete ometterle. Se invece volete rendere più aromatica la panure sostituite il prezzemolo con del timo o della maggiorana.

Per accompagnare le cotolette di tacchino abbiamo pensato ai pomodori, ma potete tranquillamente utilizzare gli ingredienti di stagione che preferite o le intramontabili patatine fritte!

Cotolette di tacchino - Ingredienti

Numero di porzioni: 4

4 fette fesa di tacchino

uova

pangrattato

olio extravergine d'oliva

burro

sale

Cotolette di tacchino - Preparazione

Sbattete l'uovo con un po' di sale e immergetevi le fette di tacchino. Dopodichè passate le fette nel pangrattato.

Scaldate l' olio e il burro, ponetevi le cotolette e cuocetele da entrambe le parti.

Appena saranno ben dorate estraetele dall'olio e ponetele su un piatto da portata con carta assorbente per eliminare l'olio in eccesso.

 

Scritto da Carla

NEWS CATEGORIA
Pizza di carne: guida passo passo
Pizza di carne: guida passo passo
(Bologna)
-

Giusto per cominciare. Anche i formaggi possono essere variati, perché non del provolone o della scamorza?
  Qualcuno potrebbe infastidirsi nel sentirla chiamare pizza, ma la pizza di...

Cucina: Crostata con ricotta e marmellata
Cucina: Crostata con ricotta e marmellata
(Bologna)
-

Iniziare la preparazione della crostata dalla realizzazione della pasta frolla; dunque sbattere leggermente le uova con lo zucchero e tagliare il burro freddo a pezzetti.
  Di crostate ne abbiamo preparate tante. Dalla più semplice con la confettura...

Simnel cake: guida passo passo
Simnel cake: guida passo passo
(Bologna)
-

La simnel cake è già caratterizzata da un impasto particolarmente ricco, ma se desiderate potete aggiungere del brandy per una nota liquorosa oppure delle mandorle non pelate e tritate grossolanamente per una nota croccante!
  SIMNEL CAKE RICETTA - Dalla colomba alla pastiera, passando per tutte le...

Uova alla monachina: guida passo passo
Uova alla monachina: guida passo passo
(Bologna)
-

Mescolate, aggiungete il latte ecuocete fino a che la besciamella non si sarà addensata.
  Le uova ripiene sono un classico fra gli antipasti di Pasqua, ma quelle che...

Cucina: Sardenaira
Cucina: Sardenaira
(Bologna)
-

Prendiamo una ciotola, versiamo parte dell’acqua, sbricioliamo il cubetto di lievito, aggiungiamo lo zucchero e mescoliamolo per poi lasciarlo a riposo circa 5 minuti.
  Intorno al 1450 nasce a Nizza la pissaladière, una gustosa focaccia condita...




Network ItalianoSveglia
Italiano Sveglia
Blog Italiano
Blog Notizie
Giornale di Oggi
Informarsi
Italia Blog
Leggendo
Notiziario Italiano
Notizie Blog
Notizie di Oggi
Notiziario Italiano | Contatti | Sitemap articoli

2013 Notiziario Italiano - Tutti i diritti riservati