Come il tuo cervello cambia quando smetti di guardare i TG

(Palermo)ore 14:18:00 del 07/10/2017 - Categoria: , Curiosità, Politica, Sociale

Come il tuo cervello cambia quando smetti di guardare i TG
QUANDO SMETTERETE DI GUARDARE I NOTIZIARI PER ALMENO DUE SETTIMANE VI ACCORGERETE DI UN PROFONDO CAMBIAMENTO. COMINCERETE A NUTRIRVI DI ISTRUZIONE NON DI PROPAGANDA…

QUANDO SMETTERETE DI GUARDARE I NOTIZIARI PER ALMENO DUE SETTIMANE VI ACCORGERETE DI UN PROFONDO CAMBIAMENTO. COMINCERETE A NUTRIRVI DI ISTRUZIONE NON DI PROPAGANDA…

Se non guardate i notiziari per almeno 2 settimane, inizierete a notare che…
1. Vi sentite meglio, l’umore migliorerà. Coloro che dipendono dai notiziari vi diranno che siete come uno struzzo, che avete una paura della verità. Ma non sono consapevoli del fatto che i notiziari offrono una piccola parte di ciò che succede al mondo, e “filtrata”. Scelgono solo ciò che sembra:
– insolito
– terribile
– può diventare popolare.
I media sfruttano la vostra inclinazione al negativo; perché di solito notiamo ciò che ci spaventa o turba. Quando ci rinuncerete alle notizie, capirete che il loro obiettivo è procurare allo spettatore delle emozioni negative.

2. Noterete che le notizie non vi forniscono delle informazioni utili. Le frasi “occorre essere informati” o “non possiamo rimanere all’oscuro” suonano bene, ma potete diventare informato anche dopo aver studiato gli orari degli autobus… Un mese dopo aver rinunciato alle notizie capirete che il tempo rascorso davanti alla TV non ha migliorato la qualità della vostra vita, la qualità delle vostre conoscenze o la capacità di aiutare gli altri. Porevate studiare le lingue straniere o leggere degli articoli sugli stessi argomenti.


Vedrete che la vostra assenza non ha cambiato il governo e le conseguenze di qualche sciagura sono state rimosse senza la vostra partecipazione (come sempre).

3. Troverete che la maggioranza dei discorsi legati alla cronaca, sono vacui. Quando smetterete di discutere la cronaca e osserverete le conversazioni su ciò che succede al mondo, noterete che quassi nessuno sa quello che dice. C’è una grossa differenza tra una vera comprensione del problema e una fugace nota che ci forniscono i notiziari.
Quando non conoscete bene il problema vi è più facile discutere su come risolverlo, perché nei notiziari è presentata in bianco e nero, ed è quanto possa bastare per emettere dei giudizi.

4. Capirete che esistono i modi più efficaci per restare informati. Nel mondo esiste più informazione di quanto noi possiamo ingoiare, perciò dovremmo scegliere quella che è degna della nostra attenzione. I notiziari presentano l’informazione molto superficiale che è più propaganda che l’istruzione. Il tempo che perdete a guardare i tiggì si può spendere meglio. Leggete i libri sul tema che vi interessa, e saprete molto, guardate i notiziari per anni e ne saprete poco.

5. Noterete che restare allo stato di preoccupazione ci fa sentire come se facessimo qualcosa. Le notizie sulle catastrofi e sulle ingiustizie creano uno stato di sconforto. La gente soffre e muore sempre, ed ignorare qualsiasi raffigurazione di queste sofferenze (anche quelle manipolative e ciniche) ci fa sentire colpevoli. Pensiamo che la nostra reazione ad un evento potrà aiutare le povere vittime. La nostra preoccupazione non aiuterà le vittime realmente; tutt’al più, ci libererà dai sensi di colpa. Compatire gli altri guardando lo schermo ci fa sentire partecipi alla lotta contro le ingiustizie, ma in realtà, non stiamo facendo niente
(Econet.ru)

Da: Jeda

Scritto da Carmine

NEWS CATEGORIA
Perche' votiamo (e continuiamo a votare) per i nostri PADRONI?
Perche' votiamo (e continuiamo a votare) per i nostri PADRONI?
(Palermo)
-

Gli schiavi votano sempre per il loro padrone, perché sperano sia magnanimo. Solo che una volta, per rendere gli esseri umani schiavi, bisognava incatenarli e bastonarli fisicamente.
Gli schiavi votano sempre per il loro padrone, perché sperano sia...

Vuoi vivere bene? Ricordati che devi morire! ECCO L'APP CHE TO LO RICORDA 5 VOLTE AL GIORNO!
Vuoi vivere bene? Ricordati che devi morire! ECCO L'APP CHE TO LO RICORDA 5 VOLTE AL GIORNO!
(Palermo)
-

«Una volta che sei morto, sei morto. È così». Non sono previsti giri di parole per chi scarica WeCroak (letteralmente, «schiattiamo, moriamo»), l’app che ogni giorno ci ricorda, con un messaggio stringato, l’appuntamento irrinunciabile con la morte.
«Una volta che sei morto, sei morto. È così». Non sono previsti giri di parole...

Non importa chi vince: programma di Governo (TROIKA) gia' scritto e deciso
Non importa chi vince: programma di Governo (TROIKA) gia' scritto e deciso
(Palermo)
-

In sostanza Gentiloni afferma che non importa chi vince, il programma di governo è già deciso, e probabilmente è quello scelto dalla Merkel/Troika (cosiddetta Europa per i radical chic/ignoranti/chissenefregatantomimantenetevoi).
In sostanza Gentiloni afferma che non importa chi vince, il programma di governo...

Siamo sicuri che Papa Francesco e' cattolico?
Siamo sicuri che Papa Francesco e' cattolico?
(Palermo)
-

Si è ormai introdotta una crepa nella chiesa italiana: a poco a poco e in modo sempre crescente appare la diversità, fino a essere una vera e propria opposizione, tra cattolici che vogliono ispirarsial Vangelo e cattolici “del campanile”, per i quali la p
Si è ormai introdotta una crepa nella chiesa italiana: a poco a poco e in modo...

Mettetevelo in testa: non vi ribellate? ALLORA NON AVETE DIRITTO DI LAMENTARVI!
Mettetevelo in testa: non vi ribellate? ALLORA NON AVETE DIRITTO DI LAMENTARVI!
(Palermo)
-

In una democrazia, anche se “presunta”, è il popolo che si costruisce il suo destino semplicemente usando una matita alle urne.
In una democrazia, anche se “presunta”, è il popolo che si costruisce il suo...




Network ItalianoSveglia
Italiano Sveglia
Blog Italiano
Blog Notizie
Giornale di Oggi
Informarsi
Italia Blog
Leggendo
Notiziario Italiano
Notizie Blog
Notizie di Oggi
Notiziario Italiano | Contatti | Sitemap articoli

2013 Notiziario Italiano - Tutti i diritti riservati