Come i PACIFISTI americani hanno prelevato 50 TONNELLATE D'ORO dalla SIRIA

(Bologna)ore 19:49:00 del 07/03/2019 - Categoria: , Cronaca, Denunce, Economia, Esteri

Come i PACIFISTI americani hanno prelevato 50 TONNELLATE D'ORO dalla SIRIA
Mentre le rimanenti sacche di combattenti dell’ISIS hanno subito un’imminente sconfitta nella Siria nord-orientale, gli Stati Uniti avrebbero fatto loro un’offerta che non potevano rifiutare: dateci la vostra enorme quantità di oro – o morirete tutti.

Mentre le rimanenti sacche di combattenti dell’ISIS hanno subito un’imminente sconfitta nella Siria nord-orientale, gli Stati Uniti avrebbero fatto loro un’offerta che non potevano rifiutare: dateci la vostra enorme quantità di oro – o morirete tutti.

Secondo i rapporti dell’agenzia di stato siriana SANA , le forze statunitensi hanno stretto un accordo con l’ISIS in base al quale il gruppo terrorista avrebbe ceduto 50 tonnellate di oro nella provincia orientale di Siria, nella provincia di Deir el-Zour, in cambio di un passaggio sicuro.

Il metallo prezioso, del valore di circa 2,13 miliardi di dollari, è stato saccheggiato dal auto-designato “califfato” dell’ISIS, mentre il suo regno di terrore si diffondeva tra la Siria e l’Iraq tra il 2015 e il 2017.

Il quotidiano turco Daily Sabah riferisce che fonti locali sostengono che gli elicotteri dell’esercito americano hanno già trasferito l’oro dalla base delle forze americane a Kobani, la città controllata dai kurdi che si trova vicino al confine settentrionale della Siria con la Siria. Una parte dell’oro è stata distribuita anche alle Unità di protezione del popolo curdo (YPG), che domina le forze democratiche siriane alleate degli Stati Uniti (SDF).

La notizia arriva dopo che SANA ha affermato che gli abitanti del posto hanno assistito ad elicotteri statunitensi che hanno trasportato grandi casse d’oro per circa 40 tonnellate dall’area di al-Dashisha nella campagna meridionale di Hasaka all’inizio di questo mese. L’oro è stato presumibilmente saccheggiato dall’ISIS di Mosul in Iraq e in altre parti della Siria.

L’agenzia dei media statali siriani ha affermato che i leader dell’ISIS erano a disposizione per guidare gli elicotteri statunitensi verso i luoghi in cui l’oro era stato nascosto ” , concludendo un accordo con il quale Washington ha garantito l’incolumità di centinaia di leader ed esperti del settore terroristico.”

Le affermazioni delle fornti del governo siriano coincidono con i rapporti del monitor di guerra con sede nel Regno Unito, l’Osservatorio siriano dei diritti umani (SOHR), che sosteneva che gli Stati Uniti ei loro alleati curdi avevano risparmiato combattenti dell’ISIS nella speranza di acquisire il bottino di guerra del gruppo.

Il SOHR ha riferito:

” Le forze della coalizione guidate dagli Stati Uniti e le Forze Democratiche Siriane (SDF) deliberatamente non bersagliano le aree sotto il controllo dei terroristi e comandanti dell’ISIL nell’Eufrate orientale di Deir el-Zour mentre cercano di individuare questo tesoro costringendo l’ISIL e i suoi miliziani a dichiarare della sua ubicazione dopo la resa. ”

I media siriani e russi hanno sostenuto a lungo che, contrariamente alle affermazioni di Washington, secondo cui questi sta conducendo una guerra contro il gruppo estremista chel in realtà le forze statunitensi stanno invece collaborando con i gruppi jihadisti in una miriade di modi.

Durante la distruzione di Raqqa da parte della coalizione guidata dagli Stati Uniti, la città che era controllata dall’ ISIS in Siria c’era stato un accordo segreto raggiunto con il gruppo che ha garantito ai membri dell’ISIS un passaggio sicuro mentre veniva evacuava l’area. L’accordo, scoperto dalla BBC , aveva assicurato la sopravvivenza e la libertà di molti importanti leader dell’ISIS e di un certo numero di combattenti stranieri.

Gli Stati Uniti mantengono ancora la loro base a al-Tanf al confine tra la Siria e la Giordania in violazione del diritto internazionale e contro il volere del governo siriano con il pretesto di combattere l’ISIS. Mosca ha ripetutamente accusato gli Stati Uniti di formare nuovi gruppi armati dai resti dell’ISIS, dove si sono presumibilmente dati nuova organizzazione per spuntare ” come un jack-in-the-box ” al fine di tendere un’imboscata alle truppe siriane, prima di svanire nella – regione controllata dagli Stati Uniti 

Da: QUI

Scritto da Luca

NEWS CATEGORIA
FALLIMENTO MOSE: costato 5,5 miliardi di euro
FALLIMENTO MOSE: costato 5,5 miliardi di euro
(Bologna)
-

State sereni, il suo obiettivo lo ha raggiunto: far mangiare tutti gli sciacalli che ci giravano intorno!
Mose, con le tangenti di Galan appartamenti di lusso a Dubai. Sequestrati 12,3...


(Bologna)
-


  Di Notre-Dame è salva la struttura muraria, insieme a un terzo del tetto. Il...

Smartphone: le notifiche? Danno DIPENDENZA come l'oppio
Smartphone: le notifiche? Danno DIPENDENZA come l'oppio
(Bologna)
-

Gli smartphone? Una droga. «Le notifiche danno dipendenza come l'oppio»
Ci permettono di rimanere sempre connessi e informati ma siamo sempre più...

Sud Italia, dove INTERNET non esiste per 1 persona su 3
Sud Italia, dove INTERNET non esiste per 1 persona su 3
(Bologna)
-

Secondo gli ultimi dati sull'utilizzo di internet e dei social network, anche per gli italiani l'utilizzo dei social è in crescita, dove Facebook è in testa con 31 milioni di utenti, seguito da Instagram e Pinterest. Ma quanto a penetrazione di internet r
Gli italiani sono sempre più online, sebbene al di sotto della media...

Miele al supermercato? Il 75% non e' VERO MIELE!
Miele al supermercato? Il 75% non e' VERO MIELE!
(Bologna)
-

Test effettuati su larga scala nei supermarket americani rivelano che circa il 75% del miele sul mercato non è miele.
Test effettuati su larga scala nei supermarket americani rivelano che circa il...




Network ItalianoSveglia
Italiano Sveglia
Blog Italiano
Blog Notizie
Giornale di Oggi
Informarsi
Italia Blog
Leggendo
Notiziario Italiano
Notizie Blog
Notizie di Oggi
Notiziario Italiano | Contatti | Sitemap articoli

2013 Notiziario Italiano - Tutti i diritti riservati