Bollo auto: cosa devi sapere

(Trento)ore 20:10:00 del 23/10/2016 - Categoria: Denunce, Motori, Nuove Leggi

Bollo auto: cosa devi sapere
Nel corso degli anni molti politici hanno promesso di abolire il bollo in campagna elettorale, una promessa che fino ad ora però nessuno è stato realmente in grado di portare a compimento.

FONTE QUI

BOLLO AUTO:perchè non pagarlo ?

Iniziamo a dire che la TASSA DI POSSESSO su una cosa tua è la cosa più assurda che ci sia,infatti è come se pagassi l’affitto su di una casa di tua proprietà,comprata o costruita con i tuoi soldi. Inoltre il bollo auto, o tassa di proprietà, è una prerogativa del tutto italiana,nei paesi dell’unione europea non c’è.

 

L’appello sembra essere partito dal profilo di un attivista politico e ha ricevuto in pochissimo tempo moltissime condivisioni, anche se prima di applicare la procedura descritta sarebbe meglio verificare con più precisione, magari con un legale, proprio per evitare di restare incastrati tra le grinfie di Equitalia, seppur legittimati dalla incredibile pressione fiscale che gli automobilisti Italiani pagano rispetto a tutti i paesi dell’Unione Europea. Inoltre si trova una traccia di questo comunicato anche su uno dei forum del Blog di Beppe Grillo, precisamente qui.

Per chi non lo sapesse il BOLO AUTO è la vecchia tassa di circolazione, divenuta poi di proprietà, e vi posso dire a cosa si va incontro a non pagarlo: Diciamo che se il bollo è pagato in ritardo al costo dell’imposta va aggiunta la sanzione amministrativa del 6% e degli interessi in ragione del 2,50%;se non si paga il bollo entro tre anni dalla scadenza, l’ Ente impositore può pretendere la tassa, tramite Agenzia di Riscossione(Equitalia), maggiorato della sanzione, degli interessi e delle spese di recupero del credito.

 

Pertanto anche all’Italia è stata chiesta la rimozione di questa tassa per allinearsi agli altri paesi. Abolizione che non è mai avvenuta così che, ogni anno, l’Italia paga una megamulta alla comissione europea proprio perché continua a chiedere a noi cittadini il pagamento del bollo. Il problema è che le entrate dei bolli auto sono nettamente superiori alla multa da pagare, ne consegue che l’Italia se ne frega, continua a pagare la multa e riscuotere il bollo TANTO LE CONVIENE Quindi per far si che questa riscossione di questa tassa il illegale termini,nessuno più deve pagare il bollo e quando vi arriva a casa la lettera di pagamento, andate da un avvocato e chiedete di denunciare lo stato tramite la commissione europea.

Se qualcuno ha maggiori informazioni, può comunque lasciarci la sua esperienza nei commenti.

 

Buongiorno cari lettori di TI POSSO AIUTARE GRATIS !?! Sono un dipendente dell’agenzia riscossioni tasse,la tanto,anzi tantissimo odiata EQUITALIA Oggi volevo parlarvi di una mia ESPERIENZA DIRETTA con una delle tante cose, ILLEGALI,che vi sono in Italia,cioè il pagamento del BOLLO AUTO. Infatti io personalmente non lo pago perché da quando sono venuto a sapere della sua illegalità, grazie al mio giro di conoscenze ,ho smesso di pagarlo e ho denunciato l’accaduto alla Commissione Europea.

 

Il bollo auto indubbiamente è una delle tasse meno amate in Italia. Questa colpisce milioni di automobilisti nel nostro paese, trattandosi di una tassa sul possesso e non sulla circolazione, dunque va pagata anche per quei mezzi che non si utilizzano e rimangono fermi nel garage.Ovviamente non mancano le esenzioni nei casi espressamente previsti dalla legge, ma si tratta ovviamente di una minoranza di casi rispetto alla gran parte dei possessori di auto che sono tenuto al suo pagamento. Nel corso degli anni molti politici hanno promesso di abolire il bollo in campagna elettorale, una promessa che fino ad ora però nessuno è stato realmente in grado di portare a compimento. Di recente anche Matteo Renzi ha parlato della questione, facendo capire anche nelle sue intenzioni possa esserci la possibilità di sorprendere gli elettori, forse in vista delle prossime politiche, facendo questo regalo.

Scritto da Gregorio

NEWS CATEGORIA
Come AirBnB sta uccidendo la vera Napoli
Come AirBnB sta uccidendo la vera Napoli
(Trento)
-

Nei Quartieri Spagnoli il turismo gestito dalla piattaforma online sta scacciando i vecchi residenti. E gli storici “bassi” sono diventati un’attrazione folcloristica.
«I Quartieri Spagnoli a Napoli hanno goduto per anni di una cattiva nomea, ma...

Meta' degli immigrati rimane qui: RICOLLOCAMENTO OBBLIGATORIO FLOP
Meta' degli immigrati rimane qui: RICOLLOCAMENTO OBBLIGATORIO FLOP
(Trento)
-

La redistribuzione obbligatoria ha mestamente fallito. A distanza di più di tre anni dalla decisione di ricollocare l’alto numero dei migranti arrivato in Europa tra il 2014 ed il 2015, si può ben dire che l’esperimento non ha funzionato.
La redistribuzione obbligatoria ha mestamente fallito. A distanza di più di tre...

Fukushima: il DISASTRO AMBIENTALE di cui nessuno parla
Fukushima: il DISASTRO AMBIENTALE di cui nessuno parla
(Trento)
-

Molti pesci stanno morendo.Sono stati sottoposti a dei test e hanno dimostrato quantità estremamente elevate di radioattività.E’ disastro ambientale
Nel 2011, un terremoto di magnitudo 9.0 ha colpito al largo della costa del...

STOP SPRECHI IN EUROPA: tagliare gli stipendi faraonici dei Commissari e azzerare i fondi a partiti
STOP SPRECHI IN EUROPA: tagliare gli stipendi faraonici dei Commissari e azzerare i fondi a partiti
(Trento)
-

Tagliamo gli stipendi dei Commissari europei: basta privilegi a Bruxelles (2) #CambiamolaInsieme
Tagliamo gli stipendi dei Commissari europei: basta privilegi a Bruxelles (2)...

71500 romani vivono in zone ad alto rischio esondazione
71500 romani vivono in zone ad alto rischio esondazione
(Trento)
-

Si tratta di un’area grande circa 3.600 volte il Circo Massimo.
Circa 71.500 romani vivono in zone a rischio esondazione. In particolare 13.500...




Network ItalianoSveglia
Italiano Sveglia
Blog Italiano
Blog Notizie
Giornale di Oggi
Informarsi
Italia Blog
Leggendo
Notiziario Italiano
Notizie Blog
Notizie di Oggi
Notiziario Italiano | Contatti | Sitemap articoli

2013 Notiziario Italiano - Tutti i diritti riservati