Ark Survival Evolved Aberration, recensione ufficiale

(Genova)ore 15:38:00 del 17/01/2018 - Categoria: , Videogames

Ark Survival Evolved Aberration, recensione ufficiale
Per avere accesso all’endgame delle varie mappe è necessario infatti un impiego di tempo e risorse davvero notevole, cosa che non tutti i giocatori saranno disposti a fare.

Quello di Ark: Survival Evolved è un excursus molto particolare, uno dei primi titoli ad essere uscito dalla fase di Early Access in grande stile  dopo aver creato una community incredibilmente vasta e fedele, i ragazzi di Studio Wildcard propongono una nuova espansione a pochi mesi dal lancio ufficiale del titolo. A differenza della polemica scatenata con Scorched Earth, l’accoglienza riservata ad aberration si è rivelata sensibilmente più calorosa grazie anche e soprattutto all’innovazione proposta che intende scardinare i canoni principali del titolo introducendo nuove meccaniche ed una filosofia di gioco finora poco esplorata.

Ark: Survival Evolved è un titolo per certi versi anomalo, capace di portare il giocatore ad un amore incondizionato o ad un totale rifiuto verso il genere. Un titolo molto esigente in termini di tempo e di abilità, precludendo in questo modo l’esperienza di gioco a quei giocatori che non hanno molto tempo o che comunque sono poco avvezzi a titolo del genere nel quale il grinding e il farming costituiscono una parte fondamentale dell’esperienza di gioco.

Aberration è un’espansione che porta con se, oltre ad una nuova mappa, tantissimi contenuti che vedremo più avanti. Prima però è giusto fare il punto sulla situazione attuale del titolo. Ark: Survival Evolved è ormai uscito da un paio di mesi e, a parte il mancato appuntamento con il Windows Store e il relativo cross-buy da Xbox One, il titolo procede nella sua serie di aggiornamenti in modo lineare e ben definito. Introdotto il “tek” come materiale da end-game, Ark: Survival Evolved alza l’asticella della difficoltà proponendo un obiettivo non proprio facile da raggiungere. Per avere accesso all’endgame delle varie mappe è necessario infatti un impiego di tempo e risorse davvero notevole, cosa che non tutti i giocatori saranno disposti a fare. Aberration non cambia la strategia da quanto punto di vista e propone una mappa di gioco molto difficile da “digerire” a causa di un ecosistema totalmente differente ed un’apparente penuria di risorse durante le fasi iniziali capace di mettere davvero in difficoltà anche i giocatori più esperti

I nuovi animali tamabili e non

Dopo pochi passi nella zona di Portal abbiamo subito incontrato alcune delle nuove bestie disponibili in Aberration: le lucciole giganti – che illumineranno il nostro già difficile cammino – e il basilisco, che ha ben pensato di stenderci. Lo spawn dei dinosauri è forse anche troppo elevato, dovunque rinasceremo avremo subito qualche essere vivente nelle vicinanze, benevolo o meno.

Altri animali spettacolari che abbiamo incontrato vivono nelle zone più oscure – infatti buona parte della nuova mappa sarà negli Underground; il Glowtail, una specie di “sdentato di Dragontrainer” colorato e sopratutto l’immenso drago di roccia. Questi sono solo alcuni dei nuovi incontri che farete in Aberration.

Nuovi modi di colonizzare e di costruire in Ark Survival Evolved – Aberration

Le nuove ambientazioni sotterranee e le estreme condizioni atmosferiche hanno portato l’uomo a rintanarsi nelle zone sotterranee (non che queste siano un paradiso). Tra “tute alari” e picozze da scalata, il nostro modo di muoversi subirà delle grosse variazioni adattandosi all’assenza di dinosauri volanti. Anche le costruzioni prediligeranno lo sviluppo verticale, per sfuggire alle insidie del sottobosco.

Insomma il nuovo DLC introduce davvero tanta carne al fuoco, in più in questi giorni trovate su Steam sia il gioco base che il season pass scontati a prezzi “onesti”.

Scritto da Luca

NEWS CATEGORIA
Metro Exodus: provato
Metro Exodus: provato
(Genova)
-

Sebbene siano presenti grandi aree da esplorare e obiettivi facoltativi che arricchiscono la corposa storia messa in piedi da 4A Games (che rimane fortemente ispirata da Metro 2035di Dmitrij Gluchovskij), gli sviluppatori non hanno abbandonato gli element
  Il sogno di Artyom è quello di un uomo che vuole vivere ancora, cambiare...

Jump Force: cosa conoscere
Jump Force: cosa conoscere
(Genova)
-

Il nostro protagonista altro non è che un civile, che ha la sfortuna di trovarsi al posto sbagliato nel momento sbagliato, cioè a New York durante uno scontro tra Goku e Freezer. Un attacco di Freezer colpisce in pieno l’avatar, riducendolo in fin di vita
Il matrimonio tra la storica rivista Shonen Jump e gli sviluppatori di Spike...

The Division 2 private beta: provato
The Division 2 private beta: provato
(Genova)
-

The Division aveva un gameplay molto solido, da third person shooter stratificato, votato alla tattica ed alla coordinazione con i compagni come poche volte si è visto nella storia videoludica.
  Sarà una stagione di fuoco per le esperienze videoludiche a mondo condiviso,...

Looney Tunes Il Mondo del Caos: cosa conoscere
Looney Tunes Il Mondo del Caos: cosa conoscere
(Genova)
-

Graficamente il titolo si difende molto bene: presenta una gradevolissima grafica 3D cartoon che cattura immediatamente l’attenzione.
  Alzi la mano chi tra di voi non è cresciuto a pane e Looney Tunes. I folli...

Dragon Marked for Death: provato
Dragon Marked for Death: provato
(Genova)
-

Nonostante il filmato iniziale prometta bene, con le immagini di un villaggio messo a ferro e fuoco e la conseguente promessa di vendetta da parte di un manipolo di sopravvissuti, la storia stenta a decollare, e, in linea con i titoli della medesima genia
  Chi gioca da qualche anno e ama le due dimensioni non può non conoscere i...




Network ItalianoSveglia
Italiano Sveglia
Blog Italiano
Blog Notizie
Giornale di Oggi
Informarsi
Italia Blog
Leggendo
Notiziario Italiano
Notizie Blog
Notizie di Oggi
Notiziario Italiano | Contatti | Sitemap articoli

2013 Notiziario Italiano - Tutti i diritti riservati