Ark Survival Evolved Aberration, recensione ufficiale

(Genova)ore 15:38:00 del 17/01/2018 - Categoria: , Videogames

Ark Survival Evolved Aberration, recensione ufficiale
Per avere accesso all’endgame delle varie mappe è necessario infatti un impiego di tempo e risorse davvero notevole, cosa che non tutti i giocatori saranno disposti a fare.

Quello di Ark: Survival Evolved è un excursus molto particolare, uno dei primi titoli ad essere uscito dalla fase di Early Access in grande stile  dopo aver creato una community incredibilmente vasta e fedele, i ragazzi di Studio Wildcard propongono una nuova espansione a pochi mesi dal lancio ufficiale del titolo. A differenza della polemica scatenata con Scorched Earth, l’accoglienza riservata ad aberration si è rivelata sensibilmente più calorosa grazie anche e soprattutto all’innovazione proposta che intende scardinare i canoni principali del titolo introducendo nuove meccaniche ed una filosofia di gioco finora poco esplorata.

Ark: Survival Evolved è un titolo per certi versi anomalo, capace di portare il giocatore ad un amore incondizionato o ad un totale rifiuto verso il genere. Un titolo molto esigente in termini di tempo e di abilità, precludendo in questo modo l’esperienza di gioco a quei giocatori che non hanno molto tempo o che comunque sono poco avvezzi a titolo del genere nel quale il grinding e il farming costituiscono una parte fondamentale dell’esperienza di gioco.

Aberration è un’espansione che porta con se, oltre ad una nuova mappa, tantissimi contenuti che vedremo più avanti. Prima però è giusto fare il punto sulla situazione attuale del titolo. Ark: Survival Evolved è ormai uscito da un paio di mesi e, a parte il mancato appuntamento con il Windows Store e il relativo cross-buy da Xbox One, il titolo procede nella sua serie di aggiornamenti in modo lineare e ben definito. Introdotto il “tek” come materiale da end-game, Ark: Survival Evolved alza l’asticella della difficoltà proponendo un obiettivo non proprio facile da raggiungere. Per avere accesso all’endgame delle varie mappe è necessario infatti un impiego di tempo e risorse davvero notevole, cosa che non tutti i giocatori saranno disposti a fare. Aberration non cambia la strategia da quanto punto di vista e propone una mappa di gioco molto difficile da “digerire” a causa di un ecosistema totalmente differente ed un’apparente penuria di risorse durante le fasi iniziali capace di mettere davvero in difficoltà anche i giocatori più esperti

I nuovi animali tamabili e non

Dopo pochi passi nella zona di Portal abbiamo subito incontrato alcune delle nuove bestie disponibili in Aberration: le lucciole giganti – che illumineranno il nostro già difficile cammino – e il basilisco, che ha ben pensato di stenderci. Lo spawn dei dinosauri è forse anche troppo elevato, dovunque rinasceremo avremo subito qualche essere vivente nelle vicinanze, benevolo o meno.

Altri animali spettacolari che abbiamo incontrato vivono nelle zone più oscure – infatti buona parte della nuova mappa sarà negli Underground; il Glowtail, una specie di “sdentato di Dragontrainer” colorato e sopratutto l’immenso drago di roccia. Questi sono solo alcuni dei nuovi incontri che farete in Aberration.

Nuovi modi di colonizzare e di costruire in Ark Survival Evolved – Aberration

Le nuove ambientazioni sotterranee e le estreme condizioni atmosferiche hanno portato l’uomo a rintanarsi nelle zone sotterranee (non che queste siano un paradiso). Tra “tute alari” e picozze da scalata, il nostro modo di muoversi subirà delle grosse variazioni adattandosi all’assenza di dinosauri volanti. Anche le costruzioni prediligeranno lo sviluppo verticale, per sfuggire alle insidie del sottobosco.

Insomma il nuovo DLC introduce davvero tanta carne al fuoco, in più in questi giorni trovate su Steam sia il gioco base che il season pass scontati a prezzi “onesti”.

Scritto da Luca

NEWS CATEGORIA
Recensione ufficiale Kingdom Come Deliverance
Recensione ufficiale Kingdom Come Deliverance
(Genova)
-

Dicevo degli eroi che siamo abituati ad impersonare, i quali vengono (giustamente) scritti come personaggi in grado di esibirsi in discorsi galvanizzanti come in frasi ad effetto capaci di zittire chiunque
Abituati come siamo - noi videogiocatori - ad associare le storie in ambito...

Joe Dever's Lone Wolf, provato
Joe Dever's Lone Wolf, provato
(Genova)
-

Nel corso dei quattro capitoli che compongono il gioco accompagneremo il nostro monaco guerriero tra feroci combattimenti e scelte che cambieranno il nostro destino, aumentando di gran lunga il fattore rigiocabilità
Grandi librerie, negozietti di provincia, polverose edicole di più o meno note...

Vampyr, provato
Vampyr, provato
(Genova)
-

La prima, più intrigante e, se vogliamo, facile, dovrà però essere affrontata con molta discrezione e oculatezza, cercando d'evitare di mandare in malora il quartiere che altrimenti verrà infestato dai putridi mostri notturni che c'impediranno d'investiga
Vampyr è ambientato a Londra, nel 1918, ovvero il periodo successivo alla Great...

Dynasty Warriors 9, guida
Dynasty Warriors 9, guida
(Genova)
-

Se molte altre volte nella serie questo è stato il punto di partenza per storie che avrebbero poi visto trionfare la fazione scelta dal giocatore, DW9 continua a scavare la strada “storica” iniziata dal settimo capitolo della saga.
Le premesse della trama sono arcinote. Ci troviamo nella Cina del II secolo dopo...

La prova di Candleman The Complete Journey
La prova di Candleman The Complete Journey
(Genova)
-

Essendo l’unica candela in grado di accendersi, è possibile accendere la fiamma a piacimento, ma per un massimo di dieci secondi totali per ogni livello, pena il game over. Intorno all’assenza di luce si muove il gameplay di Candleman.
All’interno di una nave misteriosamente naufragata, una piccola candela...




Network ItalianoSveglia
Italiano Sveglia
Blog Italiano
Blog Notizie
Giornale di Oggi
Informarsi
Italia Blog
Leggendo
Notiziario Italiano
Notizie Blog
Notizie di Oggi
Notiziario Italiano | Contatti | Sitemap articoli

2013 Notiziario Italiano - Tutti i diritti riservati