Alimentazione: cordon Bleu e crocchette di pollo: ecco cosa dovresti sapere

LATINA ore 16:35:00 del 05/03/2015 - Categoria: Salute

Alimentazione: cordon Bleu e crocchette di pollo: ecco cosa dovresti sapere
Alimentazione: cordon Bleu e crocchette di pollo: ecco cosa dovresti sapere. Solo la metà è carne, il resto……….scoprilo con questo articolo!

Cordon Bleu e crocchette di pollo: solo la metà è carne La percentuale di carne di prodotti come cotolette e crocchette di pollo, spinacine e cordon bleu si aggira tra il 30% e il 50% del totale, il resto è costituito da impanatura, oli vegetali,acqua, addensanti e altri additivi.

 Di Martedì, il programma condotto da Giovanni Floris, ha realizzato un servizio sui prodotti realizzati con carne di pollo, facendo notare come la carne sia praticamente assente e comporti il rischio di crescita microbiotica. Infatti spesso questi alimenti sono prodotti con carne separata meccanicamente, che consiste in carcasse di pollo, da cui vengono estratte petto, cosce e pelle. Il risultato di questo procedimento è una poltiglia rosea, a cui vengono aggiungenti addensanti e conservanti e, a volte, polifosfati per aumentare la quantità di acqua trattenuta.

Cordon Bleu e crocchette di pollo: la carne separata meccanicamente comporta rischio batteri La nutrizionista Anna Maria Pretaroli ha spiegato che la carne separata meccanicamente è una carne che viene separata dall’animale in due modi diversi. Si parla di bassa pressione se la carne viene soltanto raschiata. Nel caso si utilizzi l’alta pressione si spremono le carcasse. “Una volta eliminate le parti migliori del pollo, cioè il petto, le cosce e le ali, rmane la carcassa, che viene messa in una macchina particolare, che spreme la carcassa, e quindi fuoriesce una poltiglia rosa praticamente composta da ossa, pelle e midollo. Si chiama carne separata meccanicamente, ma della carne non ha più nessuna riconoscibilità”, ha detto la nutrizionista.

Il procedimento ad alta pressione, in particolare, può comportare il rischio di crescita microbiotica, come sottolineano gli esperti dell’EFSA: si può avere la crescita di vari tipi di microrganismi, con la possibilità per bambini e anziani di gastrointerite. I rischi microbiologici e chimici , si legge nel sito dell’EFSA, “derivano dalla contaminazione delle materie prime e da prassi igieniche non corrette durante la lavorazione della carne. Tuttavia i processi produttivi ad alta pressione aumentano il rischio di crescita microbica. Infatti tali processi provocano una maggior degradazione delle fibre muscolari e, insieme a ciò, un rilascio di nutrienti, i quali forniscono un sostrato favorevole alla crescita batterica“.

Scritto da Gerardo

NEWS CATEGORIA
Salute dei cittadini come FONTE DI REDDITO
Salute dei cittadini come FONTE DI REDDITO

-

Oggi viviamo nell’era più pacifica di sempre, la qualità della vita è migliorata esponenzialmente negli ultimi secoli, grazie all’esplosione di conoscenza e tecnologia.
Oggi viviamo nell’era più pacifica di sempre, la qualità della vita è migliorata...

Le emozioni ci fanno ammalare?
Le emozioni ci fanno ammalare?

-

Quando parliamo di salute, uno degli aspetti più importanti dei cinque elementi riguarda le nostre emozioni. Ciò che proviamo e sentiamo può davvero farci ammalare
Quando parliamo di salute, uno degli aspetti più importanti dei cinque elementi...

Curcuma, il LATTE D'ORO: gli IMPENSABILI benefici per la salute
Curcuma, il LATTE D'ORO: gli IMPENSABILI benefici per la salute

-

Il Latte d’Oro, meglio conosciuto come Golden Milk, è un tonico, unico nel suo genere, che utilizza le fantastiche proprietà di una speciale radice chiamata Curcuma, definita come la radice della guarigione del corpo.
Viene dalla radice di una pianta coltivata principalmente in India, ma è stata...

Dimagrire con la dieta della pizza
Dimagrire con la dieta della pizza

-

La pizza equivale, come valore energetico, a un buon piatto di pasta nella misura ridotta vale a dire a quella che normalmente si da ai bambini.
La pizza equivale, come valore energetico, a un buon piatto di pasta nella...

Dimagrire senza seguire una dieta
Dimagrire senza seguire una dieta

-

Per dimagrire senza seguire una dieta bisogna saper ascoltare per prima cosa i bisogni del proprio corpo, dunque mangiare cibo nutriente e genuino, muoversi quotidianamente, riposare, ecc.
Per dimagrire senza seguire una dieta bisogna saper ascoltare per prima cosa i...




Network ItalianoSveglia
Italiano Sveglia
Blog Italiano
Blog Notizie
Giornale di Oggi
Informarsi
Italia Blog
Leggendo
Notiziario Italiano
Notizie Blog
Notizie di Oggi
Notiziario Italiano | Contatti | Sitemap articoli

2013 Notiziario Italiano - Tutti i diritti riservati