Addio ai vitalizi anche al Senato: stop totale ai privilegi!

(Roma)ore 17:34:00 del 18/10/2018 - Categoria: , Nuove Leggi, Politica

Addio ai vitalizi anche al Senato: stop totale ai privilegi!
Alla fine, con qualche mese di distanza rispetto alla Camera, anche il Consiglio di presidenza del Senato ha approvato il taglio dei vitalizi voluto fortemente dal MoVimento 5 Stelle.

Alla fine, con qualche mese di distanza rispetto alla Camera, anche il Consiglio di presidenza del Senato ha approvato il taglio dei vitalizi voluto fortemente dal MoVimento 5 Stelle. Il Consiglio di presidenza ha dato il via libera al ricalcolo dei vitalizi degli ex parlamentari, sulla base del testo già approvato alla Camera e che non ha subito alcun cambiamento a Palazzo Madama.

Pd e Forza Italia non hanno partecipato al voto, mentre alla riunione non era presente Fratelli d’Italia. Il questore del Senato Paolo Arrigoni ha comunicato che la delibera “è stata approvata con dieci voti favorevoli, un astenuto e altri che non hanno partecipato al voto”.
Esulta su Facebook Luigi Di Maio, capo politico del M5s e vicepresidente del Consiglio: “Detto, fatto. Promessa mantenuta. Bye bye vitalizi anche per gli ex senatori. Questo privilegio non esisterà più per nessuno. Evviva!”. I senatori della Lega Paolo Arrigoni, Roberto Calderoli, Tiziana Nisini e Paolo Tosato, a margine del Consiglio di presidenza, commentano: “Anche il Senato dice stop a vecchi e assurdi privilegi. Abbiamo agito in tempi rapidissimi, per portare avanti una battaglia della Lega e per mantenere una promessa che le forze del Governo del Cambiamento hanno fatto ai cittadini. Dalle parole ai fatti, contro i privilegi di pochi, in favore di tutti gli italiani”. Anche la vicepresidente del Senato, Paola Taverna, parla di un “ex privilegio”. Laura Bottici risponde a chi le chiede dei possibili ricorsi degli ex parlamentari: “Siamo pronti”.
Il MoVimento 5 Stelle festeggia su Facebook e anche in piazza, con alcuni esponenti che sono scesi tra le strade del centro con le bandiere in mano: “Promesso, detto e fatto. Abbiamo tagliato i vitalizi anche al Senato. È crollato un muro che separava la politica e le istituzioni dai cittadini. Abbiamo riportato a galla due valori che la vecchia politica aveva dimenticato: l'equità e la giustizia sociale. Per quanto tempo la rabbia dei cittadini è rimasta inascoltata? Mentre le riforme delle pensioni si susseguivano, peggiorando sempre di più la condizione di chi ha lavorato una vita, i politici continuavano a incassare ricchi assegni per nulla giustificati dai contributi che avevano versato. Un privilegio che la politica si inventò agli albori della Repubblica e che finirà il 31 dicembre del 2018. Da gennaio questi signori incasseranno in base a quello che hanno versato. Funziona così per gli altri cittadini, quelli che non sono passati per qualche anno dai palazzi di Camera e Senato. Sarà così anche per gli ex parlamentari. Il Movimento 5 Stelle i privilegi li combatte e li cancella”.
Dal taglio dei vitalizi risparmi per 280 milioni
I vitalizi erogati agli ex parlamentari sono in tutto circa 2.700, per un importo totale di circa 200 milioni di euro.
Sommando le cifre derivanti dai ricavi dei tagli alla Camera con quelli del Senato, il risparmio dovrebbe arrivare a 56 milioni di euro l’anno. Circa 280 milioni per una intera legislatura. A Montecitorio i vitalizi erogati sono 1.405, ma il taglio riguarda una platea di 1.338 ex deputati. Gli assegni verranno ricalcolati secondo il metodo contributivo e la riduzione dell’importo dovrebbe arrivare, in alcuni casi, fino all’80% del totale. Al Senato il taglio riguarda circa 1.300 ex parlamentari: secondo i dati forniti dall’Inps il risparmio sarebbe di circa 16 milioni l’anno.

Da: QUI

 

Scritto da Gerardo

NEWS CATEGORIA
Arresto di Battisti: serve veramente a qualcosa?
Arresto di Battisti: serve veramente a qualcosa?
(Roma)
-

Giorgio Bazzega, figlio di un poliziotto ucciso dalle BR, esce dal coro di felicitazioni per la fine della latitanza dell'ex terrorista. Perché le ferite degli Anni di Piombo potrebbe risanarle solo lo Stato, e certi linguaggi sono contro i nostri valori
Questo non è in alcun modo un articolo a sostegno di Cesare Battisti. Ma tale...

Battisti? Un CONTENTINO al popolo per aver tradito OGNI PROMESSA
Battisti? Un CONTENTINO al popolo per aver tradito OGNI PROMESSA
(Roma)
-

Cari italiani, consolatevi: non manteniamo nessuna delle promesse elettorali, ma in compenso vi diamo in pasto quel che resta di Cesare Battisti
Cari italiani, consolatevi: non manteniamo nessuna delle promesse elettorali, ma...

Bei tempi, quando Grillo era ancora GRILLO... e si allinea anche sui VACCINI
Bei tempi, quando Grillo era ancora GRILLO... e si allinea anche sui VACCINI
(Roma)
-

Da parte sua, dire che non è favorevole all’obbligo vaccinale «è un modo vile per togliersi dal pasticcio nel quale si è cacciato», dopo aver firmato – con Renzi – l’appello di Roberto Burioni che di fatto invita lo Stato a emanare leggi «che impediscano
Bei tempi, quando Grillo era ancora Grillo. Da parte sua, dire che non è...

Reddito e Quota 100 approvati: tutti i dettagli
Reddito e Quota 100 approvati: tutti i dettagli
(Roma)
-

Il Consiglio dei ministri ha approvato il decreto su Reddito di cittadinanza e Quota 100 per le pensioni, il cosiddetto decretone
Il Consiglio dei ministri ha approvato il cosiddetto decretone, il decreto...

Stipendi parlamentari: un operaio guadagna 1/13 di un politico, prima 1/3!
Stipendi parlamentari: un operaio guadagna 1/13 di un politico, prima 1/3!
(Roma)
-

Nel 1947 a Montecitorio si discuteva l’articolo 69 della Costituzione, quello relativo allo stipendio dei parlamentari.
Nel 1947 a Montecitorio si discuteva l’articolo 69 della Costituzione, quello...




Network ItalianoSveglia
Italiano Sveglia
Blog Italiano
Blog Notizie
Giornale di Oggi
Informarsi
Italia Blog
Leggendo
Notiziario Italiano
Notizie Blog
Notizie di Oggi
Notiziario Italiano | Contatti | Sitemap articoli

2013 Notiziario Italiano - Tutti i diritti riservati