5mila ristoranti alla Mafia: cosa non sai

(Milano)ore 20:28:00 del 18/05/2017 - Categoria: , Cronaca, Denunce, Sociale

5mila ristoranti alla Mafia: cosa non sai
Bar, ristoranti, pizzerie e locali sono tra le attività preferite della criminalità organizzata per riciclare il denaro ma anche per mascherare attività illecite come traffico di droga ed estorsioni.

Bar, ristoranti, pizzerie e locali sono tra le attività preferite della criminalità organizzata per riciclare il denaro ma anche per mascherare attività illecite come traffico di droga ed estorsioni. L’enogastronomia è il primo settore d’investimento di ’ndrangheta, camorra e “Cosa nostra”. Dove c’è pizza c’è mafia.

Dal Caffè de Paris di Roma, al Donna Sophia dal 1931 di Milano e Villa delle Ninfe di Pozzuoli, in provincia di Napoli, fino al Donna Assunta di Roma sono 5 mila i ristoranti del nostro Paese finiti nelle grinfie della criminalità organizzata. Clan che si fanno la guerra in Calabria o in Sicilia e si ritrovano soci in affari a migliaia di chilometri.

È la più grande catena di ristoranti in Italia. È la catena dei ristoranti dei boss mafiosi. Gigantesche lavanderie intestati a prestanome e usati come copertura per riciclare i soldi sporchi e dove spesso si nasconde l’intreccio tra mafia, impresa e politica. Se su 10 ristoranti 9 sono di proprietà di un pensionato qualcosa di strano esiste.

Il volume d’affari, secondo il quinto rapporto sui crimini agroalimentari in Italia realizzato da Eurispes, si aggira intorno ai 21,8 miliardi di euro, il 30% in più rispetto al 2016. Il ristorante è il terminale di una filiera alimentare criminale: dai prodotti della terra alle carni, dalle mozzarelle al caffè. Un sistema economico parallelo.

“Il volume d’affari complessivo dell’agromafia è salito”,  rileva in un comunicato Coldiretti, “a 21,8 miliardi di euro (+30% in un anno) perché la filiera del cibo, della sua produzione, trasporto, distribuzione e vendita, ha tutte le caratteristiche necessarie per attirare l’interesse di organizzazioni criminali. L’agroalimentare è divenuto una delle aree prioritarie di investimento della malavita che ne comprende la strategicità in tempo di crisi perché consente di infiltrarsi in modo capillare nella società civile e condizionare la via quotidiana della persone”.

Da: QUI

Scritto da Luca

NEWS CATEGORIA
Yemen, bombe italiane massacrano IN SILENZIO civili e bambini
Yemen, bombe italiane massacrano IN SILENZIO civili e bambini
(Milano)
-

Bombe italiane fabbricate in Sardegna e assemblate negli Emirati Arabi Uniti uccidono civili, tra cui bambini, in Yemen. Questo è quello che avviene in una guerra per procura, un massacro sotto silenzio.
Bombe italiane fabbricate in Sardegna e assemblate negli Emirati Arabi Uniti...

Cardinale africano con MILIONI in Svizzera: come mai il Papa non fa niente???
Cardinale africano con MILIONI in Svizzera: come mai il Papa non fa niente???
(Milano)
-

L'Africa ha avuto ed ha la sua dose di tiranni con milioni all'estero, ultimo in data il tunisino Ben Ali che sembra abbia sistemato i fatti suoi e della moglie (famiglia Trivulsi) monopolisti per trentanni di tutte le attività remunerative esistenti in T
L'Africa ha avuto ed ha la sua dose di tiranni con milioni all'estero, ultimo in...

Il bugiardo copione del terrorismo: fino a quando continueranno?
Il bugiardo copione del terrorismo: fino a quando continueranno?
(Milano)
-

Qualcuno crede ancora che sia stato Osama Bin Laden, cioè il socio storico della famiglia Bush, poi agente speciale della Cia in Afghanistan, a far radere al suolo le Torri Gemelle, il giorno in cui – per la prima e unica volta nella storia degli Stati Un
Qualcuno crede ancora che sia stato Osama Bin Laden, cioè il socio storico della...

SCHIFO TOTALE, alla faccia degli italiani: 11 milioni dalla RAI a FAZIO!
SCHIFO TOTALE, alla faccia degli italiani: 11 milioni dalla RAI a FAZIO!
(Milano)
-

Il Cda Rai ha approvato nella seduta di oggi ancora in corso e dedicata prevalentemente allo schema dei palinsesti autunnali 2017 anche la proposta di contratto per Fabio Fazio che passerebbe su Rai1 per condurre 32 prime serate e 32 seconde serate l'anno
Ecco il furbetto del quartierino!!! 1 milione e 800 mila euro per condurre una...

Italia a secco: allarme SICCITA'
Italia a secco: allarme SICCITA'
(Milano)
-

Tra la provincia di Parma e quella di Piacenza si coltiva 1/4 del pomodoro da conserva Made in Italy duramente colpito dalla siccità, ma a soffrire è l’intero bacino idrografico del Po, sotto del 65% rispetto alla media stagionale, dal quale dipende il 35
Tra la provincia di Parma e quella di Piacenza si coltiva 1/4 del pomodoro da...




Network ItalianoSveglia
Italiano Sveglia
Blog Italiano
Blog Notizie
Giornale di Oggi
Informarsi
Italia Blog
Leggendo
Notiziario Italiano
Notizie Blog
Notizie di Oggi
Notiziario Italiano | Contatti | Sitemap articoli

2013 Notiziario Italiano - Tutti i diritti riservati