20 milioni di soldi pubblici solo per CONTARE gli immigrati

(Genova)ore 19:40:00 del 25/06/2017 - Categoria: , Cronaca, Denunce, Sociale

20 milioni di soldi pubblici solo per CONTARE gli immigrati
Anche se ieri si è celebrata la giornata mondiale del rifugiato costoro, in Italia, sfiorano semplicemente il 5%.

Anche se ieri si è celebrata la giornata mondiale del rifugiato costoro, in Italia, sfiorano semplicemente il 5%. Gli altri sono migranti economici per i quali, la spesa corrente, potrebbe arrivare a sfiorare i 4,6 miliardi. Già, il perché è facile da individuare: il traguardo degli arrivi ha superato del 26% i primi sei mesi del 2016 e i numeri sono in crescita esponenziale come riporta il cruscotto statistico giornaliero. Ossia lo strumento del ministero dell'Interno che rappresenta i dati relativi agli sbarchi. Ma questo strumento che tiene conto direttamente delle comunicazioni delle singole prefetture sembra non bastare a enumerare gli immigrati.

Il governo ha deciso di mettere ordine tra i numeri in modo più complesso: istituire una sorta di registro con tante categorie. Ed ecco che se si fa la somma dei costi impegnati per contare e rendicontare i servizi ai migranti si superano i 20 milioni. Cifre da capogiro che non riguardano la gestione del cruscotto e le sistemazioni nei centri di accoglienza. Assolutamente no, quelli sono pagati a monte dalle 103 prefetture. Sono altri costi, più sotterranei, cui nessuno ha pensato a meno di non incappare nei meandri delle gare d'appalto indette dal dipartimento libertà civili e immigrazione del Viminale.

Per tre anni si spenderanno 1,8 milioni di euro (aggiungendo l'Iva al 22 per cento si arriverà a circa 2,2 milioni) per la gestione del progetto S.i.s.a.m.i. (Sistema informativo servizi dell'asilo, della migrazione e dell'integrazione), un acronimo di tutto rispetto. Sul bando di gara c'è scritto anche che «questo sistema nasce per integrare e implementare il sistema centrale di gestione di tutte le informazioni che riguardano il sistema italiano di gestione accoglienza, asilo e integrazione. Gli apparati hardware e il software saranno installati e configurati presso il dipartimento dl ministero dell'Interno nei centri di Roma e Bari». Siamo in pratica di fronte a una sorta di cervellone che conterrà tutti i dati degli immigrati. Quelli catalogati però. Clandestini esclusi, ovvio.

A questa spesa bisogna sommare la proroga di 4 mesi di un servizio pressoché analogo per la gestione del desk con tanto di sviluppo software (ossia raccolta dati) per altri 372mila euro (iva compresa). Questo altro servizio, per intero, è costato tra il 2014 e il 2016 ben 3,7 milioni (con la solita Iva al 22 per cento si arriva a 4,5 circa). Però la parte del leone nella rendicontazione dei migranti la ricopre l'Associazione nazionale comuni italiani, l'Anci, che attraverso la propria fondazione Cittalia intasca altri 17,7 milioni di euro erogati direttamente dal ministero dell'Interno. Insomma a fianco dell'ammontare dei costi per la gestione diretta dell'accoglienza, in capo a prefetture e capoluoghi di provincia, nonché per la gestione differita e diffusa nei comuni, ce ne sono altri, subdoli, che approfondendo bene rispecchiano una sorta di sistema fotocopia dove tutti gli attori realizzano pressoché le stesse cose quando invece basterebbe un singolo server. E in questo la tecnologia odierna aiuta eccome.

Scritto da Luca

NEWS CATEGORIA
Come mai il cielo non e' piu' BLU come una volta?
Come mai il cielo non e' piu' BLU come una volta?
(Genova)
-

Molti ricordano quel bel cielo azzurro acceso che tendeva sul blu, e si chiedono come mai oggi sia di un celestino pallido. Ecco la risposta
Il blu è uno dei colori dello spettro che l’uomo riesce a vedere. È uno dei tre...

Virus creati in laboratorio per il 'bene' delle case farmaceutiche
Virus creati in laboratorio per il 'bene' delle case farmaceutiche
(Genova)
-

Da sempre i laboratori di tutto il mondo sono impegnati nella ricerca di virus.A che scopo?Diffonderli tra la popolazione per poi vendere farmaci e vaccini per il “bene” delle case farmaceutiche che lucrano sulla salute degli esseri umani.
Da sempre i laboratori di tutto il mondo sono impegnati nella ricerca di virus.A...

Manager svela il marcio negli alimenti!
Manager svela il marcio negli alimenti!
(Genova)
-

Christophe Brusset, un manager che ha lavorato per anni nelle principali multinazionali del cibo svela il marcio nascosto nei prodotti del supermercato.
Christophe Brusset, un manager che ha lavorato per anni nelle principali...

GOLPE FINANZIARIO: Draghi va da Mattarella per impartire ordini?
GOLPE FINANZIARIO: Draghi va da Mattarella per impartire ordini?
(Genova)
-

Un segnale da brividi: mercoledì il presidente della Bce Mario Draghi è salito al Quirinale per parlare con il Capo dello Stato Sergio Mattarella, nella massima discrezione possibile.
Un segnale da brividi: mercoledì il presidente della Bce Mario Draghi è salito...

Milano: il PD introduce la BEBE' CARD: contributi a mamme immigrate
Milano: il PD introduce la BEBE' CARD: contributi a mamme immigrate
(Genova)
-

Milano, la “bebè card” del Pd: soldi agli immigrati e sostituzione di popolo 
Milano, la “bebè card” del Pd: soldi agli immigrati e sostituzione di...




Network ItalianoSveglia
Italiano Sveglia
Blog Italiano
Blog Notizie
Giornale di Oggi
Informarsi
Italia Blog
Leggendo
Notiziario Italiano
Notizie Blog
Notizie di Oggi
Notiziario Italiano | Contatti | Sitemap articoli

2013 Notiziario Italiano - Tutti i diritti riservati